Cerca

Innse, notte sulla gru

per quattro operai

Innse, notte sulla gru
 Hanno trascorso la notte su una gru, all'interno del capannone in via Rubattino, i qattro operai della Innse di Milano e il funzionario sindacale che protestano contro la chiusura e lo smantellamento della società in via di liquidazione. Fuori, davanti all'ingresso principale presidiato da polizia e carabinieri, ci sono una decina di altri lavoratori pronti a continuare la protesta fino a quando, fanno sapere i rappresentanti sindacali, «non si aprirà una trattativa seria, verrà sospeso lo smontaggio dei macchinari e si procederà alla 'smilitarizzazionè dell'area presidiata dalle forze dell'ordine». Condizioni «irrinunciabili» perchè il dialogo tra lavoratori e istituzioni possa proseguire.

Ieri, Gianni Rinaldini segretario generale della Fiom- Cgil aveva chiesto l'intervento del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. In attesa di un eventuale riapertura delle trattative i cinque lavoratori continuano, ormai da 21 ore, a manifestare il loro dissenso a una decina di metri di altezza. La loro presenza, all'interno del capannone dello stabilimento, impedisce di proseguire il lavoro di smontaggio dei macchinari, già venduti a una altra società. All'esterno il presidio continua e i lavoratori assicurano: «senza soluzioni certe non ce ne andremo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cavallotrotto

    05 Agosto 2009 - 15:03

    ho seguito il moto dei lavoratori. hanno in parte ragione. Bene hanno dichiarato di aver fatto l'autogestione. benissimo , ma con i soldi di chi? se volevano salvare il posto di lavoro , nessuno vieta l'autogestione, ma si comperino i macchinari. facile fare i signorini con i soldi degli altri. o come al solito pensano che siccome parliamo di datori di lavoro, questi sono sempre e solo miliardari , evasori e hanno l'obbligo di mantenere i lazzaroni sempre in mutua e con zero voglia di lavorare. se non è così mi scuso ma non facciamo piagnistei. da quanto tempo sapete che la ditta chiude? in campagna c'è bisogno di braccia, oppure la terra è bassa ?

    Report

    Rispondi

blog