Cerca

Boom di auto blu

Sono quasi 625mila

Boom di auto blu
Aumentano ancora le auto blu in Italia: hanno raggiunto il tetto record di 624.330 unità. E' quanto emerge dallo studio condotto da Contribuenti.it, che ha analizzato il parco delle auto blu utilizzate in qualunque modo dalla P.A., conteggiando sia quelle proprie che quelle in leasing, in noleggio operativo e noleggio lungo termine, presso lo Stato, Regioni, Province, Comuni, Municipalità, Asl, Comunità montane, Enti pubblici, Enti pubblici non economici, Societa' misto pubblico-private e Societa' per azioni a totale partecipazione pubblica.
In soli sei mesi, in Italia, il parco delle auto blu in dotazione della pubblica amministrazione è cresciuto del 2,7% passando da 607.918 a 624.330 unità. Dopo la legge del 1991 che limitava l'uso esclusivo delle auto blu ai soli ministri, Sottosegretari e ad alcuni Direttori generali, si sono sempre proposte regolamentazioni e tagli, mai effettuati.
Nella classifica dei paesi che utilizzano le "auto blu" primeggia l'Italia con 624.330 seguita dagli USA con 72.000, Francia con 63.000, Regno Unito con 56.000, Germania con 55.000, Turchia con 51.000, Spagna con 42.000, Giappone, con 30.000, Grecia con 30.000 e Portogallo con 22.000. "In Italia gli amministratori pubblici hanno superato ogni limite - sostiene Vittorio Carlomagno, presidente Contribuenti.it Associazione Contribuenti Italiani - Basterebbe pubbicare sul sito internet il nome degli utilizzatori e tassarli come fringe benefit per ridurre drasticamente il parco auto della pubblica amministrazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francab

    07 Agosto 2009 - 09:09

    auto o automobilisti blu di rabbia, specie quando tu sei in coda da ore e te li vedi sfrecciare davanti . se si eliminasse questo diritto all arroganza, forse lor signori si troverebbero un pochino più vicini al cosiddetto popolo (blu). francab

    Report

    Rispondi

  • mauro0666

    06 Agosto 2009 - 09:09

    ecco la madre di tutti gli sprechi della "casta".L'unica dimostrazione di raggiungimento del "potere", l'auto blu con autista.Concedendo il servizio secondo la legge citata, e risparmiando quindi le spese vive giornaliere per 550 mila autovetture, verrebbero reperiti i fondi per costruire ,con tre anni di esercizio oculato, il ponte sullo stretto di messina, e la ricostruzione dei centri terremotati in abruzzo, l'abolizione del "bollo". quindi,se il gqverno vuol reperire fondi senza mettere le mani nelle tasche ecc.ecc. ecco la strada maestra.Chi vuole l'auto di rappresentanza se la deve pagare personalmente, tasse e autista compreso......Spero che il grande belpietro e la Lega si facciano portavoce anche di questa sacrosanta crociata moralizzatrice .buon lavoro

    Report

    Rispondi

blog