Cerca

Rai, la carica dei vicedirettori

C'è anche Gianluigi Paragone

Rai, la carica dei vicedirettori
Il Cda della Rai, riunitosi per una ulteriore seduta prima della pausa estiva, ha dato il via libera alla nomina dei nuovi vicedirettori del Tg1 e di Raiuno. Le nomine rispettano le anticipazioni della vigilia: al Tg1 diretto da Augusto Minzolini sono stati indicati come vicedirettori Susanna Petruni, Fabrizio Ferragni, Cladio Fico, Andrea Giubilo e Gennaro Sangiuliano. Alla vicedirezione di Raiuno, la rete ammiraglia Vilfredo Agnese (Vicario), Maria Pia Ammirati, Ludovico Di Meo, Giovanni Lomaglio, Gianluigi Paragone e Daniel Toaff, e a Direttore del Palinsesto di Angelo Teodoli.
Non hanno preso parte al Cda i tre consiglieri d'opposizione Nino Rizzo Nervo, Giorgio Van Straten (entrambi hanno scritto al presidente della tv pubblica Paolo Garimberti) e Rodolfo De Laurentiis.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • uycas

    07 Agosto 2009 - 09:09

    diventare leghista e poi servire il padrone Berlusconi a qualcosa è servito!

    Report

    Rispondi

  • ghorio

    07 Agosto 2009 - 08:08

    In Italia una carica di vicedirettore non si nega a nessuno. Naturalmente non c'è alcuna necessità di questa proliferazione, ma le retribuzioni legate a queste poltrone fanno gola. Naturalmente non mi scandalizzo delle nomine a senso unico: destra o sinistra si comportano allo stesso modo. Chiedo una cosa, però: la stampa italica, quando finisce di fare pubblcità gratuita alla tv, dove l'informazione lascia molto a desiderare?.Mi capita invece di leggere spesso che i telegiornali son fatti bene. Anche questa è disinformazione, perchè non è così. Giovanni Attinà

    Report

    Rispondi

  • gasparotto

    06 Agosto 2009 - 18:06

    Bene, bene, auguri a Paragone. Ora l'estensore della pillola dovrebbe essere così cortese da fare sapere a noi che ci accapigliamo tra pillole e focus e quant'altro, quanto percepisce un direttore di rete e di TG, e quanto la sua generosa batteria di vicedirettori a grappolo. Se hanno diritto alla macchina di rappresentanza e quanto si hanno per eventuali trasferte. Chi appagherà questo mio ANTICO DESIDERIO? DITEMELO!!! Ne parleremo, poi.

    Report

    Rispondi

blog