Cerca

La Toscana dona ai terremotati

bagnoschiuma alla cannabis

La Toscana dona ai terremotati
Profumo di cannabis nel bagnoschiuma donato ai terremotati. L'insolita fragranza è stata scoperta dall'assessore alla Tutela del consumatore e Sicurezza alimentare della regione Veneto, Elena Donazzan, che nei giorni scorsi si è recata in visita alle popolazioni colpite dal sisma. I flaconi alla cannabis farebbero parte degli aiuti donati dalla regione Toscana. «In occasione di una mia visita a L'Aquila, come assessore alla Protezione civile -scrive Donazzan in una lettera inviata al collega toscano, Eugenio Baronti- nell'apprezzare la generosità delle donazioni degli italiani, ho trovato singolare quanto è stato donato alla popolazione duramente colpita dal sisma da un importante sodalizio filantropico della Regione Toscana». «Mi rivolgo a te, caro Baronti - scrive Elena Donazzan - in nome della battaglia che condividiamo per una corretta e completa informazione sulle etichette dei prodotti che circolano nel nostro territorio». Nel testo Donazzan ha sottolineato che, pur manifestando la totale contrarietà all'utilizzo sotto qualsiasi forma del cannabinoide, la perplessità è tutta rivolta alla scritta che fa bella mostra di sè nel flacone del bagnoschiuma: 'Sapori di Toscana!'. Donazzan ha ribadito che in tutto il flacone non c'è la minima indicazione dell'azienda produttrice. A tutela del consumatore, Donazzan si chiede dunque se la Toscana, regione nota per la grande qualità di vini, formaggi, salumi, carne, non si sia orientata per superare la difficile congiuntura economica verso produzioni, forse più alternative, certamente meno identitarie. Sono tra i tanti appassionati -ha proseguito Donazzan- della bella Toscana, proprio per la sua unicità, per essere riconoscibile e riconosciuta per la vera tradizione così caratteristica che la rende unica nel mondo. Non vorrei -ha concluso l'assessore- diventasse il punto di riferimento non più di appassionati cultori di ottimo Brunello o di profumato Chianti che annaffiano la bentornata Fiorentina, bensì di annebbiati nostalgici dell'Isola di Wight».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog