Cerca

Partenze da bollino nero

Situazione difficile in Friuli

Partenze da bollino nero
Oggi bollino nero sulle strade per l'ultimo grande esodo estivo. Intanto sta progressivamente migliorando la circolazione sul Passante di Mestre, dove ormai la coda formatasi all'alba - una decina di km - è pressoché stata smaltita. Secondo la polstrada, restano ancora dei rallentamenti da Preganziol fino a Quarto d'Altino, all'innesto con la A4 Venezia-Trieste, ma il traffico sta divenendo più scorrevole.

Continua ad essere intenso il traffico sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria. Dalla mezzanotte di ieri si registra un passaggio di oltre 4000 veicoli l'ora nel tratto salernitano. Dalle prime ore dell’alba l’Anas, per ridurre i disagi e fronteggiare i rallentamenti in prossimità del tratto campano dell’autostrada Padula/Buonabitacolo, all'imbocco dei cantieri inamovibili del secondo macrolotto, e, nel tratto calabrese tra Altilia e Falerna, in corrispondenza dei cantieri del macrolotto 4b, come previsto dal Piano Esodo 2009, in collaborazione con la Polizia Stradale, ha predisposto le manovre di regolazione del traffico, aprendo in direzione Sud la carreggiata Nord e pilotando la circolazione diretta a Nord sui percorsi alternativi.

E' ancora difficile la situazione sulla tangenziale di Mestre, che avendo assorbito con la deviazione forzata di stamani parte dei veicoli destinati al Passante, è tornata l'arteria trafficata di sempre. Ma anche qui la coda pare destinata a diminuire, ed anche al casello di Villabona - la barriera che regola l'uscita sulla A57 tangenziale - la colonna di veicoli è quasi smaltita.

Due squadre di volontari della Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia e personale di Autovie Venete (in tutto 15 persone) stanno distribuendo diecimila bottigliette d'acqua agli automobilisti in coda alla barriera di Trieste-Lisert dell'autostrada A4 Venezia-Trieste. La fila di auto - ha riferito Autovie Venete, società concessionaria dell'autostrada A4 - è stabile intorno ai nove chilometri da alcune ore. Il traffico è molto intenso e a tratti rallentato su tutto il tratto compreso fra Quarto d'Altino (Venezia), dove il Passante di Mestre s'innesta sulla A4, fino a San Giorgio di Nogaro (Udine). Per arrivare da Venezia Est a Trieste Lisert - ha riferito Autovie Venete - stamani erano necessarie, in media, 4 ore e 15 minuti rispetto all'ora e 20-30 minuti dei giorni normali. Tempi di percorrenza molto allungati anche sul tratto Tarvisio-Lisert (tre ore contro l'ora e mezza del resto dell'anno) e Milano-Lisert (oltre otto ore contro le quattro ore e mezza-cinque ore dei giorni normali).

Traffico in aumento con rallentamenti in direzione Nord tra Verona e Trento vengono segnalati dalla polizia stradale sull'autostrada A22 del Brennero, per l'innesto con l'A4. Rallentamenti particolarmente intensi si stanno verificando intorno alle 10 all'altezza di Trento, con code a tratti. Altri rallentamenti si stanno verificando in direzione Sud, tra Bolzano Sud e Ala, in Trentino.

Autostrade per l'Italia consiglia di evitare di mettersi in viaggio, perché potrebbero crearsi code e rallentamenti. Da previsioni, i tratti di maggior flusso di veicoli saranno la A1 Milano-Napoli nei pressi delle grandi città e all'altezza del nodo di Bologna, la A14 Adriatica fino a Vasto, la A3 Salerno-Reggio Calabria, le autostrade liguri e quelle toscane; l'A22 e la A27 Venezia-Belluno. Sono previsti percorsi alternativi, condivisi con la polizia stradale e consultabili al sito www.autostrade.it. Per agevolare i flussi di traffico, i mezzi pesanti non potranno viaggiare per tutto il fine settimana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog