Cerca

Guerra ai narcos afghani

Licenza di uccidere agli Usa

Guerra ai narcos afghani
 Cinquanta afghani, presunti narcotrafficanti legati ai Talebani, sono stati inseriti dal Pentagono in un elenco di obiettivi da «catturare o uccidere». È quanto rivela oggi il quotidiano The New York Times, citando fonti del Congresso e parlando di un'importante svolta della strategia americana nella lotta al traffico di droga in Afghanistan. Secondo i vertici militari statunitensi, questa nuova strategia è legale nell'ambito delle regole d'ingaggio nel Paese che il 20 agosto andrà alle urne e nell'ambito delle leggi internazionali. Stando a due generali americani di stanza in Afghanistan, i principali narcotrafficanti con legami accertati con l'insorgenza sono stati posti nella lista di bersagli. «Questo significa - si legge - che possono essere catturati o uccisi in ogni momento». «Abbiamo un elenco di 367 obiettivi da catturare o uccidere», ha detto un generale ascoltato dal Congresso. E di questi bersagli, quasi tutti sono Talebani, ma vi sono anche una cinquantina di narcotrafficanti. La maggior parte degli «obiettivi», si legge ancora sul New York Times che ha ottenuto un rapporto del Senato, si trova nelle zone meridionali e orientali dell'Afghanistan, dove l'attività dell'insorgenza è più intensa e dove anche il traffico di droga è più radicato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alphacento

    10 Agosto 2009 - 12:12

    Pe me i Narcos hanno qualche complice importante. Le statistiche dicono che la produyione di oppio in Afghanistan sia cresciuta da quando gli americani occupano il paese. Gli stati unito hanno delle tecnologie avanzatissime e possono tranquillamente monitorare e seguire una persona con il solo uso dei satelliti quindi mi sembra strano che, con questi mezzi, non riescano ad individuare le piantagioni di oppio visto che sono stabili e non proprio piccole. Secondo me se volessero davvero distruggerle non avrebbero problemi a trovarle e bombardarle.

    Report

    Rispondi

blog