Cerca

Sicilia, giù un altro gommone

Annegati 6 extracomunitari

Sicilia, giù un altro gommone
L’ennesima tragedia del mare nel Canale di Sicilia: 5 o 6 extracomunitari sarebbero annegati mentre tentavano di raggiungere le coste italiane. Altri risulterebbero dispersi. Il naufragio, secondo quando riportano fonti della Guardia costiera di Palermo, sarebbe avvenuto a 160 miglia da Lampedusa, alle undici di questa mattina.
La segnalazione di quanto avvenuto in mezzo al mare è giunta da un motopesca italiano, l’”Arias I” che si trovava in quella zona. Secondo i testimoni un gommone carico di immigrati si era avvicinato al mezzo navale che gli è venuto incontro: a quel punto, nel corso della manovra di avvicinamento, il gommone si è ribaltato. Ventuno uomini sono stati recuperati, cinque o sei non ce l’hanno fatta. In queste ore sta navigando le acque pure il “Victoria” per cercare di trovare i cadaveri.
Nel frattempo la Procura di Agrigento ha aperto un fascicolo sulla sorte dei due bimbi di 2 e 4 anni che sarebbero morti e poi gettati in mare sabato scorso. I reati ipotizzati sono di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina aggravata dalla morte dei due piccoli. Gli investigatori continuano nel frattempo ad ascoltare gli immigrati sopravvissuti. C’è chi avrebbe confermato la versione del padre, secondo il quale i due fratellini non sarebbero sopravvissuti alle difficoltà del viaggio di cinque giorni. C’è invece che sostiene di non avere mai visto i bambini a bordo. Tra l’altro, la madre non sarebbe rimasta in Nigeria, come ha detto sempre il padre, ma sarebbe morta due anni fa.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • VincenzoAliasIlContadino

    30 Luglio 2008 - 12:12

    L Unione Europea ci accusa che siamo omofonici, accusano noi gli Italiani, forse, anche pericolosi e sovversivi? Certo v è una parte dovuta alla Sinistra, se così la vogliate chiamare, ma io credo che siano solo gente, senza cuore e senza cervello: mi chiedo a parte quei Paesi totalitari che nessuna Legge o moniti Onu può scalfirli, visto che siedono in quel palazzo di vetro, gente pappamolla che si perdono muting in tavole rotonde che per i soli costi, avrebbero sfamato la meta dei cento milioni di bambini che muoiono per fame! Ditemi quanti in Italia ed in Europa vanno sul patibolo? Ma di sicuro, oltre 12.000 muoiono annegati o uccisi in Mediterraneo o no? Ditemi quanti sforzi abbia fatto e chiesti alla UE da parte di D Alema e Prodi per costoro? Si parla di 30.000 presenze in arrivo, allora di chi la colpa di Berlusconi o di questi C**ni, ladri e dittatori che fanno i mercenari? Oltre, alle poche unità di Giudici, accuse del Ministro Frattini e di altri negrieri, ma questi meriterebbero o no la fucilazione? Ed io, mi devo preoccupare di questi che uccidono 12.000 persone, con guadagni immensi e destabilizzare, economie lungo il bacino Mediterraneo? Io mi devo preoccupare del 41bis e mai un bel volo nell Etna od usare Brusca per un bagnetto salutare dovuto a Rejna, Provenzali e Contorno e Cutolo? In poche parole avete visto passi concreti che l IRAN e Siria, si armano e scombussolano la vita in Medio Oriente: in Iraq oltre un milioni di morti di chi la colpa di Craxi o Berlusconi o di quei C** che non hanno voluto aiutare gli USA, a serrare i confini Irakeni? Secondo voi, questo non avrebbero portato stabilità e non alla merce del greggio e noi divenuti gregge di pecore belanti con morti a gogò per mancanza di sopravvivere e se continua quanti ancora ne moriranno? Quanti milioni di morti? Io devo piangere per una specie di Cristiano, Aziz vice del carnefice Saddam che andrà sulla forca? Io prego per la povera gente, per gli ammalati purtroppo prego invano anche per costoro gli saltino le cervella prima che fanno stragi, ma lo so, che questo non avviene mai, ma sarebbe salutare vedere un criminale che prima di fare un atto ci rimettesse le penne: dunque sì alla pena di morte solo per costoro! vincenzoaliasilcontadinoatgmail.com Matera

    Report

    Rispondi

blog