Cerca

Napoli, ausiliari in difficoltà

Finiti i blocchetti delle multe

Napoli, ausiliari in difficoltà
 Da tre settimane senza blocchetti per elevare le contravvenzioni. Gli ausiliari del traffico della Napolipark, società al 100 per cento del Comune, sono così nell’impossibilità di multare chi sosta sulle strisce blu senza grattino. Magazzini vuoti anche per la polizia municipale. I vigili urbani hanno i blocchetti contati, anzi stanno andando avanti con le scorte ed è elevata la possibilità che i caschi bianchi rimangano a secco.

Il motivo dell’interruzione della fornitura da parte di Palazzo San Giacomo - stando a quello che trapela in un Comune deserto - è da ricercarsi nel cambio del fornitore per risparmiare. La cosa vale sia per i vigili che per gli ausiliari. Sarebbe stata individuata, nella sostanza, una nuova ditta fornitrice in grado di stampare a prezzi più contenuti. Nel frattempo - i nuovi blocchetti dovrebbero essere pronti non prima di un mese - si rischia di mettere in crisi un’azienda, appunto la Napolipark, che ha i conti in ordine. Del resto la sua mission è controllare che i napoletani paghino la sosta sulle strisce blu e vista la proverbiale inclinazione degli automobilisti a contravvenire a queste regole il business è assicurato.

Il business delle multe - Due conti per capire bene come stanno le cose. Napolipark eleva mediamente ogni anno 400mila contravvenzioni dal valore medio di 29 euro ciascuno. Oltre 33mila al mese. Vale a dire circa un milione di euro ogni 30 giorni entrano nelle casse della società. Non è dato sapere quanto si riesca a riscuotere però da un punto di vista di verbali elevati il dato è questo. A ciò vanno aggiunte le sanzioni più pesanti come quelle collegate alle ganasce, dove il prezzo sale notevolmente fino a sfiorare i 200 euro per lo sblocco dell’automobile. Insomma soldi freschi nelle casse della Napolipark ne entrano quotidianamente per questo l’azienda gode di una salute finanziaria notevole come testimoniano i dati dell’ultimo bilancio.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog