Cerca

Morti due ventenni

al rave party

Morti due ventenni
 Una ragazza di 23 anni, della provicia di Potenza, è morta per overdose nelle campagne di Diso, in provincia di Lecce, dove stava partecipando a un rave party. A Bocca della Selva in Molise è invece deceduto un 26enne di origini israeliane durante un rave party chiamato ‘legal tecnica’.

Potenza - Circa 2.000 i giovani che da un paio di giorni sono accorsi da tutta Italia nel Salento per questo raduno. Il corpo della giovane si trova all'obitorio dove sarà sottoposta a un esame tossicologico per capire l'esatta della causa della morte. Non si esclude neanche un malore dovuto al caldo, all'alcool e alla mancata assunzione di liquidi integratori indispensabili come l'acqua. Alcuni amici della vittima vengono ascoltati in caserma per capire come si sia procurata la sostanza stupefacente. Nei giorni scorsi i giovani si erano piazzati in alcuni terreni privati. Poi il sindaco di Diso aveva segnalato alla Prefettura il possibile rischio per l'ordine pubblico. I giovani, accorsi da tutta Italia grazie a un tam tam, erano abbastanza organizzati, ad esempio con casse acustiche potenti. Alla fine, dopo una mediazione con le autorità e le forze dell'ordine, si è deciso di far svolgere la festa anche per non aggravare i problemi di ordine pubblico. Infatti i giovani non hanno danneggiato nulla. Nelle ore precedenti la morte della ragazza i carabinieri hanno segnalato alcune persone alla Prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti. Cosa che è successa in tutto il Salento in questo weekend di Ferragosto. Alcune pattuglie erano presenti in zona per evitare che sconfinassero in altri terreni. Cosa che non è avvenuta. È molto probabile che gli organizzatori verranno deferiti.

Bocca della Selva - Il giovane ha avvertito un malore ed è stato soccorso da due suoi amici che lo hanno accompagnato all'ospedale di Campobasso dove, però, è arrivato già morto. I soccorritori vengono interrogati dagli agenti della squadra mobile del capoluogo molisano per capire cosa è accaduto durante il rave party. Al pronto soccorso i medici hanno avuto qualche difficoltà a comunicare con i ragazzi che parlavano solo inglese. Il sostituto procuratore Fabio Papa ha già disposto l'autopsia che dovrebbe essere eseguita domani all'obitorio del nosocomio molisano. Secondo le prime ipotesi, tutto lascerebbe presagire ad una morte dovuta all'assunzione di sostanze stupefacenti, anche perché sempre stamattina al pronto soccorso di Campobasso sono arrivati altri due ragazzi che partecipavano allo stesso rave, ai quali sono state riscontrate intossicazioni. Entrambi sono tenuti sotto stretta osservazione nel reparto di rianimazione.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allengiuliano

    16 Agosto 2009 - 21:09

    Poco da commentare, manco pietà per questi idioti che sono morti durante queste "abbuffate" di droga, musica tecno e alcool non avevano ormai niente da dire alla società. VENTANNI SPRECATI. Amen

    Report

    Rispondi

blog