Cerca

Sicurezza, Berlusconi:

"Piano contro le forze del male"

Sicurezza, Berlusconi:
 Un piano operativo straordinario di quattro anni per sconfiggere “le forze del male”. Lo ha annunciato il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, al Viminale, dove ha partecipato - per la prima volta - insieme ai ministri Maroni ed Alfano ed ai vertici di forze dell'ordine ed intelligence, alla tradizionale riunione ferragostana del Comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza. Il Governo, ha detto il premier, “sarà in carica per quattro anni e metterà in atto un piano a lungo termine, e si spera definitivo, contro le forze del male. Uno Stato - ha aggiunto - come primo impegno ha quello di difendere i propri cittadini”. Il premier ha quindi ricordato le norme anti-clan approvate sottolineando che “questa è l'antimafia delle leggi contro l'antimafia delle chiacchiere”. Il ministro Alfano ha definito le leggi approvate dal Governo “la più grande macchina di contrasto alla mafia dai tempi di Falcone”.

L’intervento di Maroni - È toccato poi a Maroni snocciolare i numeri che indicano i 14 mesi del Governo Berlusconi come “la migliore stagione di contrasto alla mafia che sia stata vissuta in Italia”: in questo periodo sono state svolte 309 operazioni di polizia giudiziaria contro i clan (+35% rispetto ai 14 mesi precedenti), sono state arrestate 3.315 persone (+32%) e 235 latitanti (+78%). Dati positivi anche per i beni sequestrati, che ammontano a 4,5 miliardi di euro (+31%) e per quelli confiscati, pari a un miliardo di euro (+179%). A questo proposito, il ministro ha annunciato che ammontano a 617mila euro le somme recuperate da depositi giacenti in banche e che alimentano il Fondo unico di giustizia. Mentre le auto di lusso confiscate ai mafiosi e date alle forze di polizia sono 850 e, ha precisato in merito alle polemiche generate da una circolare del Dipartimento di Pubblica sicurezza, “solo 29 sono state lasciate a disposizione dell'autorità giudiziaria perché non usate in servizi investigativi contro la mafia”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Shift

    17 Agosto 2009 - 09:09

    Le forze del male sono tutti gli immigrati che abusivamente o meno sono entrati nel nostro paese e che continuamente compiono delitti e reati di varia natura, per non parlare di quelli con intenzioni malevole future che per ora sono "dormienti". E' mandando a casa loro la maggior parte di costoro, che Berlusconi e la maggioranza faranno qualcosa di utile per la sicurezza degli italiani, tutto il resto è ordinaria amministrazione o lo dovrebbe essere per uno Stato vero. In quanto ai dati del Ministro degli interni non dicono un bel niente, basta leggere i quotidiani e quello che accade abitualmente per capire che lo Stato, invece di raccontare agli italiani le cose come stanno, fa il gioco delle tre carte. Non abbiamo dimenticato la statistica fasulla sugli stupri presentata agli italiani dal Ministero degli interni, dove hanno fatto come Trilussa raccontava per il Mezzo pollo a testa, per dimostrare l'indimostrabile, che gli stranieri facevanmo meno stupri degli italiani, cosa del tutto fasulla con la matematica alla mano. Infatti facendo due conti risultava che in percentuale gli stranieri facevano quasi 7 stupri di media contro uno solo degli italiani, pur essendo una minoranza. Nelle statistiche attuali non è che il Ministro si è dimenticato di costoro come ha fatto in precedenza?

    Report

    Rispondi

  • chicchiara

    17 Agosto 2009 - 09:09

    http://www.youtube.com/watch_popup?v=fLyvAhmv3As

    Report

    Rispondi

  • chicchiara

    17 Agosto 2009 - 09:09

    http://2.bp.blogspot.com/_Cw4JzAqgIC8/Soetq7sd-tI/AAAAAAAAApU/2HT5jfvJxEc/s1600-h/esercito.jpg

    Report

    Rispondi

blog