Cerca

Sulla Stampa un falso Avvenire

Papa a sorpresa: Silvio ora basta

Un falso d’autore, un errore ingenuo. Resta che ha fatto arrabbiare e non poco la Cei e compagnia bella e ha fatto scoppiare un incidente (poco) diplomatico. Ieri la ‘Stampa’, il quotidiano torinese diretto da Mario Calabresi, ha riportato uno ‘strappino’ della prima pagina di avvenire con il seguente titolo: “Il Papa a sorpresa: Silvio ora basta”. Nell’occhiello Benedetto XVI bacchetta il premier sulla Finanziaria: “Mi aveva promesso politiche per la difesa della famiglia, poi ho scoperto che la famiglia era la sua e quella di suo fratello Paolo”. Una gaffe colossale: la prima pagina di ‘Avvenire’ è evidentemente contraffatta, un tarocco, una bufala. Mai e poi mai, sottolineano da ‘Il Giornale’, un pontefice si rivolgerà a un leader politico dalla prima pagina di un giornale. Titolo falso anche nell’etichetta, perché è ancora più difficile che lo faccia dandogli del ‘tu’. Titolo falso, rileva ancora il quotidiano di via Negri, come si intuisce dal logo del 40° di vita che compare accanto alla testata ‘Avvenire’, giornale che nel 2009 di anni ne ha compiuti invece 42, dimostrando così palesemente le dita sporche di marmellata di chi ha pensato e dato alle stampe una simile bufala. Ma dalla ‘Stampa’ si giustificano e chiedono scusa: una leggerezza. Un errore. L’immagine è stata presa da internet. Ma il giornale dei vescovi non ci sta: “Sembra proprio fatto apposta”, sbottano irritati da ‘Avvenire’, “e non si capisce perché”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog