Cerca

Cade elicottero del 118

4 morti nel Bellunese

Cade elicottero del 118
Un elicottero del 118 è precipitato sulle pendici del Monte Cristallo, a Cortina d’Ampezzo. A bordo c’erano quattro persone, tutte morte. È accaduto nel pomeriggio, mentre il velivolo era in missione per una frana in una zona colpita dal maltempo. Sarebbero proprio le cattive condizione meteo la causa della tragedia: l’elicottero, stando alle prime ricostruzioni, è stato costretto a scendere di quota, finendo per colpire un cavo dell’alta tensione.
A bordo dell'elicottero del Suem, oltre al pilota, c'erano un medico e due tecnici. Le salme sono state recuperate e portate nella sala mortuaria dell’ospedale Codevilla, a Cortina, mentre nella sede del 118 a Pieve si è radunata una piccola folla di amici e conoscenti delle vittime e nelle varie salette l’immagine comune è quella del pianto e del dolore.
Una delle vittime è Fabrizio Spaziani, medico da tempo in servizio al 118 dell’ospedale di Pieve di Cadore.  Spaziani aveva partecipato, assieme agli Scoiattoli di Cortina, alla spedizione commemorativa sul K2 per i 50 anni della storica conquista della seconda vetta più alta al mondo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Argonauta

    23 Agosto 2009 - 14:02

    A prescindere dalle condizioni meteo, i fili di eletttrodotti o peggio quelli degli eletrodotti dismesssi e lasciati in sede per non perdere le concessioni, unitamente a quelli delle teleferiche abusive sono trappole di cui ci si rende conto quando è troppo tardi. Quattro persone che soprattutto per passione si sono dedicati ad una attività fondata sull'altruismo sono una perdita enorme sotto ogni aspetto per tutta la società. Un capitolo che non si può chiudere con le Condoglianze di rito... ma deve rimanere aperto per non dimenticare ed imparare. Si Imparare che in più di un'occasione con unpo' di prevenzione qualche vita potrebbe essere salvata anche fra chi si dedica a salvare vite

    Report

    Rispondi

blog