Cerca

Tirolo, toponimi in italiano?

Durnwalder: falso fascista

Tirolo, toponimi in italiano?
La Lega chiede di far studiare a scuola i dialetti e ci scandalizziamo. Ma c'è una parte d'Italia che rifiuta di chiamarsi con la nostra lingua, e mette i cartelli dei sentieri, co-finanziati con soldi pubblici, solo in tedesco. I turisti e gli escusionisti locali si sono lamentati? E pazienza. «I turisti si lamentano, perché i cartelli sui sentieri di montagna non sono tutti bilingui? La mia risposta è semplice: non mi prostituisco nè alle ragioni del turismo né alle falsificazioni fasciste. La storia dei luoghi va rispettata», ha risposto infatti il presidente della giunta provinciale di Bolzano, Luis Durnwalder. La maggior parte dei 60 mila nuovi segnavia, co-finanziati da fondi pubblici, è stata installata ed è monolingue. Durnwalder ha replicato anche a chi gli ha osservato che il vescovo Golser, al tavolo del ministro Maroni, ha detto che «le ingiustizie del passato non sempre possono essere riparate, perché si rischia di provocarne di nuove». Per il presidente della giunta provinciale di Bolzano, Golser «è il vescovo; io un politico e dico no al mantenimento dei nomi italiani frutto di falsificazioni fasciste». Il vicepresidente della giunta provinciale Christian Tommasini, dal canto suo, chiede il rispetto dello statuto di autonomia, sostenendo che «i toponimi devono essere bilingui anche in montagna». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allanemadapalla

    25 Agosto 2009 - 10:10

    Il cosiddetto PD di Bolzano (delle Gnecchi, dei Tommasini, delle Repetto, Dei Bizzo e dei Frena, ecc.) per protestare... protesta (come no) sulla sppressione della segnaletica bilingue "in quota", per i sentieri di montagna, ma NON SI DIMETTE. I postaioli del cosiddetto PD per un posto passerebbero anche sul cadavere caldo della nonna!

    Report

    Rispondi

  • allanemadapalla

    25 Agosto 2009 - 08:08

    Il problema.... italiano è uno e solo : il persistere di una opposizione parlamentare sfascista ed antitaliana , sempre pronta a prendere le parti di tutti quelli che remano contro ___ Cioè, UNA CASTA GIACOBINA

    Report

    Rispondi

  • allanemadapalla

    25 Agosto 2009 - 08:08

    La casta degl'intoccabili, depositari della morale pubblica che vantano il monopolio dei "media" 'taliani in provincia di Bolzano (quotidiano Alto Adige = "dio-carlo-de-benedetto", il Corriere dell'Alto Adige = Corriere della Sera) impedisce a noialtri italiani dell'Altoadige di far conoscere veramente come stanno le cose.___ARRIVA BERLUSCONI PER IL COMIZIO DELLA CAMPAGNA ELETTORALE DEL 2005 E CI FA IL DITO IN PIAZZA, invece di accogliere e rilanciare nostre proposte politiche. Forse perchè accanto aveva quella che certi giornalisti di Bolzano chiamano "Capelli e basta"!________ http://www.corriere.it/Hermes%20Foto/2005/10/26/berludito--180x140.jpg________http://www.failla.it/wp-content/a-la-merica-2.bmp

    Report

    Rispondi

  • iltebano

    24 Agosto 2009 - 15:03

    italiano è uno e solo : il persistere di una opposizione parlamentare sfascista ed antitaliana , sempre pronta a prendere le parti di tutti quelli che remano contro le decisioni del governo nell'interese di tutti. Un governo che deve sempre trattare , trattare ,accondiscendere,calarsi sempre le braghe per non essere tacciato di autoritarismo e quindi prendere decisioni spesso contro l'interesse di tutti: qui una campagna elettorale eterna ha distrutto le istituzioni, in ogni paese civile dopo le elezioni , le opposizioni operano ,anche con le loro posizioni, a favore del paese e non per la sua denigrazione. L'alto adige è territorio italiano, percepisce dall'italia ingenti finanziamenti che gli consentono una ricchezza ed un tenore di vita sconosciuti nel resto del paese; non è più tollerabile che ogni manifestazione, ogni uscita da parte della svp sia una bestemmia contro l'italia, svp che gode del favore della sinistra ancor più quando i suoi esponenti si mostrano operanti nell'abbattere il fantomatico fascismo o neofascismo ,ormai solo "deus ex machina" per i loro comodi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog