Cerca

Malato terminale uccide

la moglie e tenta il suicidio

Malato terminale uccide
 Ha tirato indietro il cane. Ha puntato la canna contro la moglie e ha fatto fuoco. Poi ha rivolto l’arma verso di sé, ma il meccanismo si è inceppato e non è riuscito a uccidersi. Queste sono le ultime ore di un malato terminale di Savona: non era più autosufficiente, né lui ne la moglie, e dunque aveva deciso di farla finita. Le sue precarie condizioni fisiche, unite all’intoppo meccanico, gli hanno impedito di completare l’opera: essendo immobilizzato a letto non ha potuto trovare altri metodi per togliersi la vita. È stato costretto ad aspettare con il cadavere della moglie di fianco a lui finché la badante non li ha trovati e ha chiamato la polizia. Una delle agenti intervenute sul posto, resasi conto della situazione, per dissimulare il suo ruolo, ha indossato un accappatoio e si è fatta consegnare l'arma. L'uomo è stato arrestato e condotto in ospedale, in stato di choc, dove è piantonato dalle forze dell'ordine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog