Cerca

"Sul testamento biologico

non decide il Vaticano"

"Sul testamento biologico
«Non credo che si tratti di favorire la morte ma di prendere atto della impossibilità di impedirla, affidando all'affetto dei familiari e alla scienza dei medici la decisione». Il presidente della Camera Gianfranco Fini ospite della Festa del Pd a Genova, torna sulla questione del testamento biologico e promette che farà «il possibile per correggere alla Camera un testo che difetta nel rispetto di questo principio. Non voglio fare nessuna crociata contro i cattolici, per i quali ho il massimo rispetto - precisa la terza carica dello Stato - ma chi dice che su queste questioni decide la chiesa e non il Parlamento, per me è un clericale e io dico che no, spetta al Parlamento decidere. Ogni cittadino e ogni parlamentare - conclude - deve rispondere alla sua personale coscienza. Su questioni relative alla vita e alla morte non ci può essere un vincolo di maggioranza o di partito».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • iotis

    27 Agosto 2009 - 08:08

    ma se il parlamento, o meglio, i parlamentari cattolici stanno ad ascoltare il Vaticano, non cambia nulla. Altro che i Patti Lateranensi... cominciamo col fargli stipendiare gli insegnanti di religione (che ora non fanno concorso ma vengono pagati dallo stato italiano), facciamogli pagare l'ICI (vicino casa mia c'è un residence con 14 appartamentamenti di proprietà della Curia che non paga l'ICI)...

    Report

    Rispondi

blog