Cerca

Facebook, bufera sulla Lega

Ma il manifesto è tarocco

Facebook, bufera sulla Lega
Una polemica nata dal nulla, o quasi. Su Facebook un utente registrato sotto il nome di “Lega Nord Mirano” è finito al centro del dibattito politico per un manifesto che campeggiava come foto del profilo e nel quale si leggeva: “Immigrati clandestini: torturateli! È legittima difesa”. Uno slogan che ha fatto infuriare anche l’ex segretario del Pd Walter Veltroni su segnalazione di un’amica di Brescia: “E’ contrario a ogni forma di civiltà, prima ancora che alla nostra storia”, ha dichiarato Veltroni aggiungendo che si sarebbe rivolto al ministro dell’Interno Maroni perché venisse levato di torno.
Tra gli amici di “Lega Nord Mirano” compare pure Renzo Bossi, il figlio di Umberto, e all’inizio c’era il capogruppo del Carroccio alla Camera, Roberto Cota, che si è cancellato dalla lista: “L’amicizia su Facebook si dà in buona fede a centinaia di soggetti ogni giorno e non si può in alcun modo essere responsabili delle condotte altrui”, si è giustificato il parlamentare.
Ma la realtà è un’altra: il manifesto non è mai stato commissionato dalla Lega. Piuttosto è stato realizzato da un vignettista, Mauro Biani, sulla base dei loghi di partito risalenti al 2003. Basta andare sullo spazio web da lui gestito.
La pagina di Facebook incriminata, come detto, appartiene a una ragazza nata il 15 aprile 1984 che, tra la musica preferita, ha inserito di diritto il “Va’ pensiero” e il libro maggiormente apprezzato è “Il pensiero” di Gianfranco Miglio. E come immagine un manifesto tarocco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • chicchiara

    28 Agosto 2009 - 11:11

    ... che il manifesto sia tarocco, può anche essere che l'iscrizione sia farlocca ma... chi ha dato amicizia a quel profilo Facebook è il popolo della Lega, Cota compreso e basta andare a leggerli per capire il livello di ignoranza di tanta gente. Giustificarsi ora non serve a nulla, l'amicizia non va data a casaccio nemmeno in Rete e non mi si venga a dire che non era chiaro il messaggio di quel manifesto. I ragazzini imbecilli della Lega stanno facendo anche di peggio in Rete... degni figli di tanti padri!! Avvilente!!

    Report

    Rispondi

  • lui49

    28 Agosto 2009 - 10:10

    Guarda che ci sono anche gli stupidi a questo mondo che si divertono a fare cavolate. Mica solo quei due che ti turbano il sonno.

    Report

    Rispondi

  • therock

    27 Agosto 2009 - 17:05

    che dirà san silvio? è anche questa una simpatica provocazione di quel mattacchione di bossi che parla al suo popolo o forse è ora di distinguere un pò le posizioni visto che ogni giorno lo si chiede la pd verso di pietro????

    Report

    Rispondi

  • spadino165

    27 Agosto 2009 - 16:04

    ...ognuno ha il diritto di essere ignorante.....ma lui se ne approfitta...iiiooiiioo a proposito alle serali poi è riuscito a diplomarsi?

    Report

    Rispondi

blog