Cerca

Scampia, branco stupra 16enne

Otto arrestati, 7 sono minori

Scampia, branco stupra 16enne

L’ha attirata con l’inganno, con la scusa di una passeggiata. Poi all’appuntamento si è presentato con alcuni amici: sette in tutto, che l’hanno denudata, palpeggiata e hanno cercato di indurla a compiere atti sessuali e minacciandola di mettere in rete le riprese video fatte con i loro telefonini. Vittima una ragazzina di 16 anni di Napoli; carnefici un 19enne e sette minori tra i 15 e i 17 anni, tutti residenti nel quartiere di Scampia. Il maggiorenne è accusato di violenza. I carabinieri del nucleo radiomobile li hanno bloccato tutti e otto.

Secondo la ricostruzione dei militari, il 19enne ha fatto salire la ragazza sulla sua auto e l'ha condotta in una zona isolata dove l'ha costretta con violenza e minacce ad atti sessuali. Nel frattempo sono arrivati i suoi sette ‘piccoli’ complici minorenni, che hanno proseguito l’opera. La ragazza ad un certo punto è riuscita a divincolarsi e a scappare, inseguita dagli otto giovani. Le sue grida hanno richiamato l'attenzione di una pattuglia del nucleo radiomobile di Napoli, in servizio di controllo del territorio. La giovane è stata accompagnata in ospedale dove le sono state prestate le prime cure. Il diciannovenne è stato portato nella casa circondariale di Poggioreale mentre i minori sono stati accompagnati nel centro di prima accoglienza di viale Colli Aminei.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lurkene

    03 Settembre 2009 - 08:08

    Pena di morte per tutto il branco di minorenni, violentatori di una sedicenne a Scampia. Se non si applika in questi kasi, la giustizia è komplice dei violentatori. Se poi l'avessero pure uccisa, allora la pena di morte dovrebbe essere più atroce.

    Report

    Rispondi

blog