Cerca

Garlasco, il corpo di Chiara

spostato da due persone

Garlasco, il corpo di Chiara
Nuovi sviluppi nel giallo di Garlasco. Il corpo di Chiara Pooggi, uccisa il 13 agosto di un anno fa nella cittadina pavese, "dopo l'aggressione è stato spostato da almeno due persone", come riportato nella relazione tecnico-scientifico depositata dalla difesa in Procura a Vigevano. A parlarne è stato il prof. Angelo Giarda, uno dei difensori di Alberto Stasi, fidanzato della vittima e indagati per omicidio volontario.
I difensori ribadiscono che "è pacifico, da un punto di vista strettamente scientifico, che quella traccia che i Ris hanno trovato su un pedale della bicicletta di Alberto Stasi non è sangue umano e che quindi il Dna riconducibile a Chiara Poggi ha un'altra origine biologica". A spiegarlo l'altro legale di Stasi, Angelo Giarda. La traccia organica riconducibile a Chiara Poggi era stato uno degli elementi alla base dell'arresto di Stasi. Il provvedimento, però, non era stato convalidato dal Gip che ne aveva disposto la scarcerazione, esprimendo dei dubbi sul fatto che effettivamente quella fosse una traccia di sangue.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Spadunka

    05 Agosto 2008 - 16:04

    Ma... perché il ragazzo è ancora fuori? Stasi in galera. All'ergastolo. La giustizia gioca a coprire un assassino.

    Report

    Rispondi

  • ziogianni

    04 Agosto 2008 - 17:05

    ***Stando a quanto ho letto sulla triste vicenda, verbali, indagini ecc. si evince che la storia dell'impronta è soltanto una cosetta marginale. Troppe contraddizioni, false dichiarazioni e depistamento. Non si capisce anzi, non combacia da dove sia entrato ed uscito dopo aver scoperto il corpo della Ragazza massacrata. Chiaro, l'Avvocato fa il suo lavoro, quindi il suo dovere.*

    Report

    Rispondi

blog