Cerca

Soffoca la sua bimba

subito dopo il parto

Soffoca la sua bimba
Ha partorito in casa la sua quarta figlia, quindi l’ha soffocata fino ad ucciderla. Le sono bastati pochi istanti, in preda alla rabbia per quegli strilli che non cessavano, alla collera e alla disperazione per i rapporti tesi con il marito e la situazione economica difficile. L’infanticidio è accaduto a Castelletto Cervo, nel Biellese. Sulla vicenda la procura della Repubblica mantiene il più stretto riserbo, anche sui nomi dei protagonisti.

La tragedia – Una chiamata nella notte al 118: è in corso un parto difficile in casa. L’indirizzo è via Cascina Olivetta numero 4. Ma all’arrivo dell’ambulanza e le 113, allertato dai sanitari del pronto soccorso la tragedia era ormai avvenuta. E davanti agli occhi dei soccorritori si è presentata una scena agghiacciante: la 38enne era sdraiata a terra in una pozza di sangue, accanto a lei il marito 43enne e gli altri tre figli di 10, 12 e 14 anni. Sul pavimento una neonata in arresto cardiaco. La piccola, portata via d’urgenza, è morta all’ospedale.

Interrogata dagli agenti, la donna ha prima negato, quindi ha raccontato di aver nascosto la gravidanza agli altri figli e al marito: il loro rapporto non va bene e in più la loro situazione economica è difficile. E ha infine confessato di aver ucciso la sua Alice, soffocandola. Dopo la nascita del suo terzogenito la donna aveva abbandonato il piccolo sulla finestra di una vicina di casa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog