Cerca

Puglia, inchiesta sulla sanità

Coinvolti anche parlamentari

Puglia, inchiesta sulla sanità
Tre o quattro par­lamentari sono coinvolti nel­le indagini sulla corruzione nella sanità pugliese. È quan­to hanno rivelato i magistrati alla delegazione della Com­missione d’inchiesta del Se­nato, che due giorni fa è an­data in missione a Bari per raccogliere materiale e infor­mazioni. Lo riporta il Corriere della Sera. Secondo indiscrezioni i parlamentari coinvolti, i cui nomi sono secretati,  dovrebbero appartenere ad entram­bi gli schieramenti: pare due o tre del PdL, uno del Pd.Il nomi verranno rivelati solo dopo le verifiche sul loro ruolo.

Un veloce blitz. I se­natori prima hanno incontra­to in Regione il governatore Nichi Vendola e l’assessore al­la Sanità, Tommaso Fiore. E poi si sono recati dai pm del capoluogo pugliese che stan­no conducendo le indagini. “È stata un’audizione ami­chevole ed è stata utile, mol­to utile”, hanno detto i parla­mentari. L’incontro è durato poco più di un’ora. E dopo le formalità di rito, è arrivata - secca - la domanda di Giuseppe Astore, dell’Italia dei valori, vicepresidente del­la Commissione.
“Ci sono po­litici coinvolti?”, ha chiesto il senatore, che ha ricevuto l’in­carico da Ignazio Marino (presidente della Commissio­ne) di coordinare i lavori a Bari. Dopo un attimo di gelo, i pm hanno risposto: “Ci so­no molti esponenti locali col­lusi. E anche dirigenti nazio­nali ». Astore allora - come hanno riferito alcuni dei par­tecipanti - ha incalzato i ma­gistrati. «Ci sono anche parla­mentari coinvolti nell’inchie­sta?”.

"Tre o quattro”, la re­plica dei magistrati Giuseppe Scelsi e Roberto Rossi, men­tre gli altri due pm, Lorenzo Nicastro e Desirée Digeroni­mo ascoltavano. I nomi non sono stati fatti. Anche perché l’incontro è sta­to preliminare. Entro un paio di settimane ci dovrebbe es­sere un secondo round sena­tori- procura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    10 Settembre 2009 - 10:10

    fategli pagare molti soldi, toglietegli i privilegi e mandateli in galera.

    Report

    Rispondi

blog