Cerca

Torino, centro massaggi

al posto della Onlus

Torino, centro massaggi
Torino - Doveva essere una Onlus per il Terzo mondo. In realtà era un centro massaggi a luci rosse nel cuore del quartiere San Salvario di Torino. A fare la scoperta gli agenti del commissariato Barriera Nizza che hanno denunciato per favoreggiamento della prostituzione un italiano e la sua compagna tailandese e hanno posto sotto sequestro il locale e diverse confezioni di prodotti di origine orientale utilizzati nei trattamenti. Stando alle dichiarazioni dei due titolari, il centro destinava parte dei guadagni a donazioni per i Paesi poveri, ma dietro c’era un giro di affari che nulla aveva a che vedere con la beneficenza.
La segnalazione alla polizia è arrivata ai residenti della zona che avevano un viavai intenso di uomini. Gli agenti sono così intervenuti e hanno scoperto che all’interno del locale, affiliato ad una associazione no profit, lavoravano 7 ragazze del sud est asiatico e venivano praticati trattamenti estetici particolari. 50 euro per un massaggio normale, un extra di 20 euro per quelli alle parti intime. I soldi del servizio venivano dati direttamente alla massaggiatrice. I guadagnai giornalieri variavano tra i 4 e i 6.000 euro al giorno e il centro poteva vantare una clientela piuttosto varia: professionisti, commercianti ed impiegati. Al momento sono in corso gli accertamenti per verificare l’autenticità degli attestati delle donazioni benefiche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog