Cerca

Firenze: ancora un pestaggio

nei confronti di un ragazzo gay

Firenze: ancora un pestaggio
Dopo le bombe carta esplose a Roma contro un locale della  “gay street” capitolina, un ennesimo caso di aggressione nei confronti  di un gay si è ripetuto nella notte tra il 9 e il 10 settembre in piazza Salvemini, a Firenze.  Poco dopo aver partecipato alla fiaccolata per le vie del centro contro l’omo/transfobia, un ragazzo gay di 26 anni è stato picchiato selvaggiamente da due persone che lo avevano precedentemente insultato e minacciato.

A denunciare l’episodio, l’associazione Arcygay di Firenze “Il Giglio Rosa”. «Il ragazzo - secondo l'associazione - era stato avvicinato e minacciato da due uomini all'interno di un locale gay del centro. I due erano stati allontanati dai gestori. Intorno alle 3 del mattino, il giovane sarebbe uscito dal locale e si sarebbe diretto a piedi verso Piazza Salvemini, dove i due uomini, di circa 35 e 40 anni, lo avrebbero aspettato e gli si sarebbero scagliati contro». Accompagnato in ospedale da alcuni amici che lo hanno ritrovato a terra, il ragazzo ha riportato fratture alla mascella, agli zigomi e al naso. Alle ore 16 di oggi pomeriggi è stato sottoposto a intervento chirurgico.

L’associazione, che ha fatto un appello affinché chiunque possa collaborare per giungere all’individuazione dei due aggressori si facci avanti, ha dato mandato ai propri legali,
gli avvocati Alessandro Traversi e Paola Pasquinuzzi, di raccogliere la denuncia del ragazzo. Oltre alle autorità  e alle istituzioni, che hanno duramente condannato l’accaduto, “il Giglio Rosa” ha rivolto un appello a tutta la comunità gay «a non avere paura, ma soprattutto a rimanere compatta e continuare con coraggio e determinazione il percorso di sensibilizzazione e isolamento delle frange violente in città». «Valuteremo assieme alle altre sigle e associazioni fiorentine e nazionali – conclude l’associazione - quale risposta dare all'ennesimo episodio di violenza ai danni della comunità gay che coinvolge il nostro paese».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ercole.bravi

    14 Settembre 2009 - 08:08

    adesso un gay viene pestato.....quindi è omofobia! Quando la finiremo di chiudere il cervello e dare per scontate le idee al primo impatto? Sembra normale che una persona conosca deu sconosciuti ci vada al bar, per gay, e dopo lo pestino? Non è che si stia facendo una politica contro le persone normali per mettere in risalto cose inesistenti? Un gay a parte le scelte sessuali è un essere umano con gli stessi difetti e pregi di tutti. Quindi potrebbe tranquillamente essere un balordo un delinquente o peggio. Se è stato pestato perchè pensare al fatto che abbia fatto qualcosa di contro dei razzisti e non invece abbia colpe .....normali? Ormai se un gay si frattura una caviglia camminando, si taccerà il comune di mancanza di attenzione verso le camminate delicate e le esigenze omosessuali! IPOCRISIA che porterà sicuramente a problemi maggiori. La parità comincia anche nel trattarli allo stesso modo......notizie comprese! salutia alla famiglia.....tradizionale!

    Report

    Rispondi

  • casalinga

    12 Settembre 2009 - 11:11

    sono sicuri che non si tratta di un litigio tra omosessuali? sono fiorentina ed anziana, da tempo immemorabile Firenze e' abituata agli omosessuali, non ho mai visto intolleranza. Battutacce soltanto.... Ma "est modus in rebus", forse oggi esagerano col pride..

    Report

    Rispondi

blog