Cerca

Tredicenne cinese s'impicca

per paura della scuola

Tredicenne cinese s'impicca
Si sarebbe suicidato, impiccandosi con una sciarpa, il ragazzino cinese di 13 anni trovato morto questo pomeriggio nella sua casa nei pressi di Scorzé. Sul posto sono intervenuti gli agenti della squadra mobile della Questura di Venezia, che stanno ricostruendo la vicenda. L'adolescente - secondo quanto si è appreso - si sarebbe impiccato e il corpo sarebbe stato poi rimosso dai genitori in un estremo tentativo di salvargli la vita. Il ragazzino non avrebbe lasciato biglietti o altro per spiegare il suo gesto. Un momento di grave sconforto forse dovuto a paure legate alla scuola, dopo che lo scorso anno era stato bocciato: questa l'ipotesi ritenuta più attendibile dagli investigatori per cercare di spiegare l'estremo gesto del tredicenne. Gli investigatori stanno cercando di raccogliere tutti gli elementi utili per ricostruire la dinamica della tragedia che ha gettato nel dolore una famiglia cinese da tempo presente in Italia e attiva nel settore tessile. Il ragazzo, secondo un primo accertamento medico, è morto per soffocamento causato dalla sciarpa che aveva stretta al collo, appesa ad un portabiti da esposizione che era nella sua abitazione. Nel pomeriggio, secondo quanto si è appreso, il ragazzino si era messo a fare i compiti, forse per finire i libri delle vacanze che pare non avesse ancora ultimato. Ad un certo punto la sorella, non sentendolo più, è entrata nella camera trovandolo esanime. Inutili i tentativi di rianimarlo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog