Cerca

La promessa di Brunetta:

"Un pc per ogni famiglia"

La promessa di Brunetta:

Basta lunghe code agli sportelli. Il ministro della Funzione pubblica Renato Brunetta ha promesso una rivoluzione nel rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione: tra qualche settimana si diffonderà la posta elettronica certificata, che varrà come una raccomandata. Gli italiani hanno cominciato a capire che la pubblica amministrazione non solo deve essere dalla loro parte, ma che sta cambiando e cambierà sempre di più". Ospite della rubrica di Maurizio Belpietro 'La telefonata', durante la trasmissione 'Mattino5', Brunetta ha garantito anche che “a chi non ha il computer lo porteremo a casa". Il ministro ha ribadito che la sperimentazione partirà con Inps e Aci. "Non ci saranno più file davanti agli sportelli - ha sottolineato - e poi da gennaio tutti gli italiani che lo vorranno avranno un indirizzo di posta gratuitamente. Per chi non sa usare il computer, provvederemo”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nicola.guastamacchiatin.it

    21 Settembre 2009 - 15:03

    Presidente Berlusconi,questi sono i ministri che contano. Bravo Brunetta

    Report

    Rispondi

  • antari

    21 Settembre 2009 - 15:03

    Come potrebbe non infastidirci una simile dichiarazione del ministro?? Vi ricordo una cosa importante: la RAI pretende il canone ordinario, 107,50 euro, anche da chi possiede un computer ma non una televisione. Se possiedi il computer e non il televisore, devi pagare! Misteri della legge! Consegnare un pc ad una famiglia implica costringerla a pagare il canone ogni anno. Ma chi non ha i soldi per comprar da se un pc, e magari non ha la televisione, perche' DEVE poi pagare il canone ogni anno???? Io penso ai meno abbienti, cui il ministro sicuramente NON ha pensato. Che strano eh? Ma c'e' ben peggio. Se in una stessa casa ci son conviventi (pensiamo alle giovani coppie) che appartengono a due nuclei familiari differenti, beh per legge (e per la RAI) devono pagare due canoni!!!! Ma che razza di estorsione e' questa che vorrebbe fare il ministro? Ma il ministro sa cosa succede in Italia? O e' un trucco per estorcere quattrini ai meno abbienti? Certo che, quando uno ha voglia di propaganda, le spara di tutti i colori!!!

    Report

    Rispondi

  • ghorio

    21 Settembre 2009 - 15:03

    Il ministro Brunetta annuncia la fornitura di un pc per ogni famiglia. Io ho qualche dubbio sull'attuazione, anche perchè poi arriverà la richiesta dei redditi, la pratica Isee e così via. Naturalmente il computer non è tutto: basterebbe che il ministro desse disposizione per l'applicazione delle regole dell'autocertificazione, provvedimento in genere disatteso, in tanti settori. I vari comuni d'Italia, oltre ottomila(uno scandalo), sono presi ogni volta dalla sindrome del bollo nel rilascio dei certificati e lo richiedono anche quando non è necessario. Capisco l'esigenze di incassare da parte dello Stato,ma di questa confusione le conseguenze negative sono per i cittadini, costretti a sopportare interpretazioni dei vari burocrati italici. Giovanni Attinà

    Report

    Rispondi

blog