Cerca

Esce la biografia di Gaucci

"Così Fini mi rubò la Tulliani"

Esce la biografia di Gaucci

 “Luciano Gaucci. Latitante...ai Tropici”. Questo il titolo della biografia inedita dell’ex patron del Perugia calcio, latitante a Santo Domingo da più di tre anni e da poco rientrato in Italia, in edicola da martedì 22 settembre. Scritto da Francesco Giuseppe Catullo, che di mestiere fa il giornalista non lo scrittore, per Armando Curcio Editore, tra aneddoti legati alla politica e al calcio italiano, nel libro viene tracciato il ritratto di un uomo che con destrezza e un po' di fortuna è riuscito ad arrivare all'apice del successo. Racconti divertenti e talvolta cinici che dipingono Luciano Gaucci dal successo alla sua improvvisa rovina.

Nel libro, come anticipato da Italia Oggi, Gaucci ha raccontato anche l’incontro tra Gianfranco Fini e la sua attuale compagna, Elisabetta Tulliani, ex di Luciano Gaucci. Era una mattina di primavera dei primi anni del 2000, Lucianone e la Elisabetta facevano shopping in centro a Roma, vicino a Montecitorio.
«A un certo punto incrociammo con lo sguardo l'onorevole Fini che stava uscendo dal parlamento, dall'altra parte della strada», confida Gaucci, «allora anche lui ci vide e siccome mi conosceva, senza curarsi del traffico, attraversò con tutta la scorta via del Corso, fermandosi quasi al centro della carreggiata per salutarci e abbracciarci. Meglio, per salutare e abbracciare lei! Mi ricordo che le macchine suonavano all'impazzata i clacson, perché quelli della scorta avevamo bloccato tutto; i due però non si facevano infastidì da niente»
Insomma, un vero e proprio colpo di fulmine…

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allengiuliano

    22 Settembre 2009 - 11:11

    Non ho mai comprato auto di seconda mano, figurarsi mettermi assieme ad una donna "UR" sapendo chi la cede. Nel gergo militare i pezzi di ricambio con la sigla "UR" sono quelli dismessi da altri apparati, "lustrati" e riusati/ reimpiegati che spesso, una volta montati funzionamo male.... Gaucci con Fini ha fatto la stessa cosa, il risultato lo dirà il tempo.. Le donne possono fare la stessa cosa e tu aprire una fabbrica di pettini di corno!!!!Attento Fini.

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    22 Settembre 2009 - 09:09

    Del resto, la prima moglie di Fini,l'aveva soffiata al suo segretario di allora.Repetita juvant,direbbero i latini,da qui si intuisce lo spessore morale di quest'uomo,arrivista e spregiudicato,tanto in politica che con le donne degli altri.Alla larga da tipi siffatti,e non presentategli la moglie.

    Report

    Rispondi

  • ziogianni

    22 Settembre 2009 - 09:09

    ***...'na cosa è certa. Io, pur essendo libidinoso ma onesto ed equilibrato per natura, ad una paracula che c'ha 'ntinto er biscotto uno come er Gaucci, (senza nulla togliere al "nostro" anzi, co' 'na escort ford ha fatto bene), manco co' 'a canna da pesca la toccherei. Come disse il gioppino toscanaccio (capitalista maligno e non benigno)riguardo ad Andreotti. Ma, non "pronunciorsi" quando "er gobbo der quarticciolo" salvava i governanti sinistri col suo voto al Senato contro il volere della maggioranza del Popolo Italiano.*

    Report

    Rispondi

  • ziogianni

    22 Settembre 2009 - 09:09

    ***Se c'ero io in auto, come minimo, li mettevo sotto tutti. E il ripasso anche con la "marcia" indietro.*

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog