Cerca

Violenta una 22enne

Arrestato clandestino

Violenta una 22enne
Lui, il carnefice, è un marocchino di 25 anni. Clandestino. Lei, la vittima, è una ragazzina di 22 anni. È stata stuprata dall'uomo a Vittorio Veneto, in provincia di Treviso, davanti agli occhi di un'amica. Il presunto stupratore, grazie a una minuziosa descrizione fatta dalal vittima, è già stato arrestato dai carabinieri. È atteso per domani l’interrogatorio di convalida dell’arresto. La violenza è stata confermata dai medici del locale ospedale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Shift

    23 Settembre 2009 - 08:08

    Il fatto che m'irrita in queste vicende è che molti fingono di non capire o non capiscono proprio l'evidenza del fatto in sè stesso. Indubbiamente gli stupratori ci sono da sempre e ce ne sono pure di italiani ma c'è una profonda differenza nelle motivazioni che conducono al reato. Nel caso italiano può essere un raptus temporaneo, una visione predatoria dovuta a cattivi insegnamenti o a cattive frequentazioni, insomma nè più nè meno come per reati come l'omicidio dovuti a passioni violente del momento a interessi personali e idiozie varie DEL TUTTO INDIVIDUALE E NON FACENTI PARTE DEL NORMALE TESSUTO SOCIALE. Nel caso degli islamici il normale istinto predatorio e di rivalsa nei confronti di un'altra nazione e di un altro popolo è acuito dal senso di superiorità "religiosa" dell'islam, dal fatto che ci considerano Dhimmi, gente subordinata a loro, praticamente quasi degli schiavi, le donne, poi, meno che niente, nella loro considerazione lo sono già le loro donne, solo oggetti sessuali, le "infedeli" sono solo delle puttane, di popolo e territorio che la loro "religione" prescrive di conquistare in una maniera o nell'altra, quindi non ci trovano niente di strano a fare quello che quel marocchino ha fatto, perchè hanno questa MENTALITA' CHE NON RIGUARDA IL SINGOLO INDIVIDUO, MA TUTTI LORO ISLAMICI. Non per niente le loro donne difficilmente escono da sole ma sempre con un parente maschio nei loro stessi paesi, visto che conoscono questa volontà predatoria e di cui temono non tanto per le loro stesse donne, ma per il loro svergognamento maschile e onore di clan, in quanto alla donna non ci sarebbe comprensione nemmeno negli stessi familiari, ma addirittura condanna alla morte, come è avvenuto in molti casi di cui alcuni hanno avuto perfino rilievo internazionale, per non parlare di Hina e di Shana. Per gli islamici le nostre leggi non hanno alcun senso, le rispettano impropriamente solo perchè non hanno ancora la forza d'imporsi, se possono le aggirano o le violano. Quella ragazza italiana ha avuto il dispiacere di sapere cosa pensano di una donna casualmente indifesa, una semplice preda. Come detto è una mentalità collettiva islamica, quindi questo caso di stupro che a prima vista può sembrare un caso rientrante nella norma, NON LO E' AFFATTO! E' la dimostrazione di questa mentalità collettiva islamica che intendono mantenere anche a casa nostra. Diventa evidente che non possiamo tenerci da noi gente di questo tipo di umanità, non sono compatibili e permangono costantemente pericolosi sia individualmente che, peggio ancora, collettivamente. Le loro moschee devono essere chiuse, tutti loro vanno rispediti là da dove sono venuti, altrimenti i problemi di convivenza in Italia aumenteranno in pericolosità con il loro aumentare e il loro stabilirsi definitivamente da noi, nel caso che ottenessero la cittadinanza, come quell'assurdo poltico di nome Fini, che osa dirsi di destra, prospetta addirittura nell'arco di 5 anni.

    Report

    Rispondi

  • allengiuliano

    23 Settembre 2009 - 08:08

    x mrjeckyll - Mon amì, speriamo che la pentola inventata dal francese scoppi il più presto possibile, e tornino ai loro paeselli, "difficile" altrimenti siamo noi a subire le conseguenze dell'invasione dei fedeli di Allah! Pensa... per cinque volte al giorno col sedere all'aria..a ringraziare quello! sai che divertimento! Dimenticavo, oltre alle ferie, un altro mese di pacchia con il ramadan!!!

    Report

    Rispondi

  • mrjeckyll

    22 Settembre 2009 - 15:03

    Ben detto Giuliano ! Ma chi ti dice che saresti "l'unico" ? Hai un'idea di quanti siamo in Europa ? Lasciamo bollire la pentola col coperchio ... è una pentola a pressione. Non bisogna cantare prima di aver fatto l'uovo. Vedrai che la questione islamica in Europa si risolverà tutta in una volta.

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    22 Settembre 2009 - 15:03

    Per i muslim,la donna vale meno di zero,quindi perchè scandalizzarsi tanto se è stata violentata? Essa è una cosa,come un qualsiasi oggetto,o animale.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog