Cerca

Violenze contro i poliziotti

500 picchiati in sei mesi

Violenze contro i poliziotti

Roma – Le aggressioni di malviventi e balordi non sono esclusivamente un problema che riguarda solo i comuni cittadini ma anche i poliziotti in servizio. Il numero di violenze ai danni delle forze dell’ordine è in costante aumento. Nei primi sei mesi del 2008 sono state 499 le aggressioni subite dagli agenti di polizia, contro le 372 del 2007. Queste le cifre fornite dall'osservatorio “Sbirri Pikkiati”, curato dall'Asaps (associazione amici sostenitori della Polstrada). Il rapporto classifica gli eventi in relazione alla forza di polizia oggetto di aggressione sulle strade: Polizia di Stato (159 aggressioni, 31.8%), Carabinieri (252, 50.5%) Polizia Locale (91, 18.2%) e “Altro”, intendendo le divise che non effettuano controllo del territorio come i Pubblici Ufficiali, i conducenti di autobus e le guardie private (40, 8%).

Ladri, delinquenti, drogati o semplici ubriaconi…anche gli agenti che vigilano sulla sicurezza sono, dunque, a rischio aggressione. Pare che il principale fattore scatenante degli attacchi contro le forze dell’ordine sia, nel 61% dei casi, proprio l’alcol. Qualche bicchiere di troppo è in grado di scatenare in alcuni soggetti reazioni molto violente, che spesso sfociano in vere e proprie aggressioni. Secondo il presidente Asaps, Giordano Biserni ''l'analisi ci fa dire che siamo di fronte a un fenomeno sottovalutato''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog