Cerca

Napoli, Regione e Comune

fanno la "scuola di dialetto"

Napoli, Regione e Comune
 Sono arrivati prima quelli del Sud. Dopo le polemiche sullo studio del dialetto lanciate della Lega e il discorso in napoletano tenuto dall'eurodeputato del Pdl Enzo Rivellini, in Campania nasce una 'scuola di dialetto'. Il progetto, primo nel suo genere, nasce da un'idea del 'Forum dei giovani di Poggiomarino' e verrà finanziata dalla Regione Campania. A riportare la notizia è 'Il Mattino'. «Sarà una vera e propria scuola di napoletano - scrive il quotidiano - con i corsi le letture pubbliche, i laboratori di approfondimento». «Il Forum dei giovani di Poggiomarino sta per dar vita a una sorta di 'università della lingua napoletana' - prosegue Il Mattino - un ciclo di approfondimenti sulla cultura e sulla lingua partenopea pensato per le nuove generazioni ma comunque aperto a tutti. Chi seguirà il corso dovrà cimentarsi anche in una gara: redigere due slogan, rigorosamente in dialetto. Uno servirà per una campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale e un altro per l'ambiente e la raccolta differenziata». Quanto ai finanziamenti, «la Regione metterà a disposizione 11.500 euro - conclude il quotidiano - mentre l'amministrazione comunale retta dal sindaco Vincenzo Vastola ne garantirà 5mila».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fonty

    fonty

    22 Settembre 2009 - 15:03

    Naturalmente,qui nessuno troverà niente da dire suppongo,visto che è sponsorizzato da una giunta di sinistra!!! Quanta ipocrisia,brutta malattia della sinistra.

    Report

    Rispondi

blog