Cerca

Influenza A, avvisi di garanzia

per la donna morta a Messina

Influenza A, avvisi di garanzia
La procura di Messina ha inviato 20 avvisi di garanzia nell'ambito dell'inchiesta aperta per omicidio colposo sulla morte di Giovanna Russo, avvocato di 46 anni morta sabato scorso nell'ospedale della città siciliana dopo esser stata colpita dal virus dell'influenza H1N1.

Lo hanno riferito fonti giudiziarie, aggiungendo che gli atti vengono notificati a tutti i medici che si sono occupati del caso e che si tratta di un atto dovuto in vista dell'autopsia, atto per il quale tutte le parti devono essere rappresentate.

L'indagine, dicono le fonti, è tesa a verificare se siano stati applicati tutti i protocolli previsti per la nuova influenza.

All'ospedale di Messina sono anche al lavoro sul caso per le rispettive indagini amministrative gli ispettori inviati dal ministero della Salute e dalla Regione Sicilia.

La donna, che potrebbe esser stata contagiata dai familiari dopo una vacanza in Inghilterra, era ricoverata dal 30 agosto, si era aggravata sabato con un improvviso "crollo emodinamico e respiratorio".

Si tratta del secondo paziente deceduto in Italia per complicazioni dovute al contagio con virus della nuova influenza. Il primo era stato un 51enne, in condizioni di salute già compromesse, all'ospedale di Napoli.

All'inizio di settembre, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha comunicato che fino a quel momento l'influenza H1N1 ha causato almeno 2.837 morti nel mondo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog