Cerca

Sul web si scherza sulla fine del premier

Finta Repubblica titola: Berlusconi è morto

Sul web si scherza sulla fine del premier
Se fosse vera sarebbe la notizia più esplosiva della seconda Repubblica, forse anche della prima. “Berlusconi è morto”, questo il titolo portante della pagina di Repubblica che sta girando per internet. In realtà il premier è vivissimo, e non si tratta di una clamorosa montatura del gruppo di De Benedetti: qualcuno si è divertito a costruire la pagina del quotidiano diretto da Ezio Mauro immaginandola come sarebbe stata dopo la dipartita di Berlusconi. Esilarante, al di là dei colori politici: la foto di Marco Travaglio con affianco il titolo “Il ricordo degli amici: ha dato un senso alla nostra vita”; o quello “Al tribunale di Milano si buttano quintali di atti processuali: dio è arrivato prima”. E il resto della pagina non è da meno.  

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mattia.butta

    06 Ottobre 2009 - 12:12

    Ecco la fonte: http://www.butta.org/?p=86

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    25 Settembre 2009 - 09:09

    Se la notizia fosse vera sarebbe un disastro. Ma i sinistri, passata l' euforia iniziale, si troverebbero nella merda fino sopra le orecchie. Eh si ! Poveretti senza il Berlusca cosa altro farebbero ? Si troverebbero con un totale vuoto di programmi e di idee, che più vuoto non di così non si potrebbe.

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    24 Settembre 2009 - 14:02

    Dopo certi fatti,mi dite come si può pensare di votare per l'attuale opposizione che,pur di togliere di mezzo Be4rlusconi,si inventano di tutto meno che svolgere una politica serie e costruttiva ?

    Report

    Rispondi

  • ziogianni

    24 Settembre 2009 - 14:02

    ***Giochini divertenti per beceri deficienti. Beati coloro che si soddisfano di certe fesserie. Loro si che andranno nel regno dei cieli. Poi da quando son diventati cattokommunistelli e non mangiano più i bambini, la cosa è sicura, c'è l'appoggio dei "bagnascones". E' solo questione di tempo.*

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog