Cerca

Berlusconi: "Modello Aquila

per le infrastrutture urgenti"

Berlusconi: "Modello Aquila
 Turni continuati di otto ore sull'intero arco della giornata e per tutta la settimana festivi compresi. È il ‘modello L'Aquila’ che consentirà di costruire “in 20-22 giorni ciò che normalmente si realizzava nei cantieri in due mesi” e che il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, intende adottare “per tutte le opere pubbliche urgenti”. Intervistato dal TG5 Berlusconi torna ad indicare l'esempio della ricostruzione post terremoto in corso a L'Aquila (“un'intera città di oltre 30mila persone in cinque mesi o poco più, abbiamo demolito tutti i record mondiali”) per affrontare le emergenze infrastrutturali del paese. E cita tra le priorità “la situazione terribile” del sistema carcerario, il progetto “dei quartieri o new town” da costruire vicino ad ogni capoluogo di provincia “non in 5-6 anni ma in 2” e le “infrastrutture per il Sud, che servono a rilanciare l'economia del paese”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • liberodinome

    01 Ottobre 2009 - 14:02

    mi sembra che aldilà della propaganda a tutta pagina e televisiva i tempi per la sistemazione dei profughi(consegna dei primi moduli abitativi) siano stati più lenti che in passato, e dubito fortemente che da qui al 15 novembre sia stata risolta l'emergenza abitativa. In particolare mi domando: se non viene ricostruita l'Aquila, che lavoro faranno i terremotati? Un panettiere, un barista, un giornalaio del centro, cosa farà mai nell'agglomerato di case e casette assegnato?

    Report

    Rispondi

blog