Cerca

Fini rinuncia al lodo Alfano

E Woodcock ritira la querela

Fini rinuncia al lodo Alfano

“Rinuncio al Lodo Alfano”. Il presidente della Camera Gianfranco Fini (smarcandosi dal premier Silvio Berlusconi) lo ha deciso in riferimento ad un procedimento nei suoi confronti nato dalla querela del pm di Potenza Henry Woodcock per le frasi pronunciate dall’ex leader di An durante la puntata di ‘Porta a Porta’ dello 18 giugno 2006: “Woodcock è un signore che in un paese serio avrebbe già cambiato mestiere, è noto per una certa fantasia investigativa e il Csm avrebbe già da tempo dovuto perndere provvedimenti”.

È stata Giulia Bongiorno, deputata del PdL e avvocato del presidente della Camera a depositare l'istanza di rinuncia al Lodo da parte di Fini su questo fatto specifico: "Ho depositato un’istanza - spiega la Bongiorno a 'Il Fatto’ - nella quale Fini rinuncia alla sospensione della legge Alfano e chiede di essere processato come un comune cittadino". Sulla base di questa istanza, sarebbe già arrivata alla giunta delle autorizzazioni a procedere della Camera la richiesta da parte della procura competente per questo caso. Fini, a quanto si apprende, chiederà inoltre all’aula di votare contro  l'insindacabilità del provvedimento.

Woodcock: "Ritiro la querela" - Dopo aver appreso che Gianfranco Fini ha rinunciato al lodo Alfano nel processo per diffamazione ai del pubblico ministero Henry John Woodcock, lo stesso Woodcock ha deciso di rimettere la querela nei confronti del presidente della Camera. Lo ha annunciato lo stesso magistrato che poi ha spiegato: «La sensibilità istituzionale mostrata dal Presidente Fini – ha detto il pm tramite una dichiarazione diffusa dal suo legale, Bruno Larosa – compensa la pur grave offesa arrecatami dalle sue dichiarazioni dell'epoca».
«Da magistrato e da uomo dello Stato – ha aggiunto – in questo momento ritengo doveroso rimettere una querela nei confronti di chi ha mostrato leale collaborazione tra le istituzioni e, soprattutto, fiducia nell'azione della magistratura».


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gbbonzanini

    05 Ottobre 2009 - 12:12

    caro fini, non sai più cosa fare per apparire, per fare la prima donna, la presidenza della camera ti va stretta. NOTIZIA DELL'ULTIMORA: grillo lancia a milano il suo movimento, ha già aderito se magistris, perchè non ci vai anche tu con woodcock?

    Report

    Rispondi

  • casinovito

    03 Ottobre 2009 - 13:01

    Se Fini resta nel Pdl la prossima volta non si va a votare o si vota Storace.

    Report

    Rispondi

  • micettocivetto

    03 Ottobre 2009 - 10:10

    Ho sempre avuto stima di Fini,ma questo teatrino tra lui e Woodcock mi sembra proprio una miseria. povere istiruzioni!

    Report

    Rispondi

  • spadino165

    03 Ottobre 2009 - 10:10

    Indipendentemente dai fatti....voi condannate o assolvete con un unico metro di misura.....SE IL PERSONAGGIO E' FILOGOVERNATIVO PUO ESSERE ANCHE PEDOFILO ED E' TUTTO OK, CONTRARIAMENTE PUO AVERE LA MORALITA' DI PADRE PIO....MA E' DA CRITICARE.....il tempo cari signori e galantuomo

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog