Cerca

Caso Abu Omar, la moglie

vuole 5 milioni di risarcimento

Caso Abu Omar, la moglie
E' di cinque milioni di euro la richiesta di risarcimento presentata oggi dal legale della moglie di Abu Omar nel processo che vede imputati l'ex direttore del Sismi, Nicolò Pollari, e 26 agenti Cia. L'avvocato Luca Bauccio ha detto che quella di Abu Omar "è una morte che si ripete ogni giorno" e ha parlato di "immenso dolore" da parte della moglie e dei figli per le violenze subite dal religioso durante il sequestro. La scorsa udienza, il procuratore aggiunto di Milano Armando Spataro aveva chiesto per Pollari e altri imputati una condanna a 13 anni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dellelmodiscipio

    09 Ottobre 2009 - 18:06

    Senza entrare nel caso di Abu Omar (non mi abbasso al livello degli odierni commentatori) colgo l'occasione per ribadire en passant la mia rivoluzionaria proposta sul RISARCIMENTO in genere. Ammettendo che la pena(detenzione, ammenda, multa) sia giusta per chi commette un reato, un delitto, il risarcimento di ogni danno provocato dall'umana stoltezza o cattiveria (ossia l'aspetto civile delle cause) secondo me dovrebbe essere messo a carico della comunità, così come lo sono le cure per le malattie e i danni da infortuni.

    Report

    Rispondi

  • iltebano

    09 Ottobre 2009 - 13:01

    il quadro: in galera gli italiani con gli americani , i servizi segreti messi in piazza, la sicurezza nazionale a p..... ed ai terroristi? Cinque milioni presi dalle tasche dei cretini che ancora sopportano i danni della peste rossa.

    Report

    Rispondi

  • gbbonzanini

    08 Ottobre 2009 - 18:06

    cinque milioni di pedate nel sedere. ma quella zoccola, è ancora in italia? mandatela da fini che le farà avere la cittadinanza ad honorem.

    Report

    Rispondi

  • falconiere2

    08 Ottobre 2009 - 13:01

    E a Luca Bauccio, niente?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog