Cerca

Il mafioso pentito su Alfano:

"Il padre mi ha chiesto voti"

Il mafioso pentito su Alfano:

"Il padre di Alfano mi ha chiesto voti per Angelino". Lo avrebbe detto il boss mafioso Giovanni Alongi, rappresentante della famiglia di Aragona. Lo riferisce Ignazio Gagliardo, pentito di mafia di Racalmuto (Agrigento), sentito come imputato di reato connesso nell'inchiesta-bis su Totò Cuffaro, imputato di favoreggiamento e rivelazione di segreti e che rischia un processo pure per concorso esterno. Secondo Gagliardo alcuni mafiosi in carcere (come Ciccio Mormina, Pasquale Fanara, Limblici, Vella Francesco), nel commentare gli annunci del Governo di iniziative contro Cosa Nostra si dimostravano particolarmente irritati: "Ora facciamo schifo - erano i commenti ascoltati da Gagliardo in carcere - ma non lo facevamo prima, quando ci chiedevano voti". Alfano ha replicato sostenendo che la Mafia gli ha prima mandato proiettili e ora si affida a "veleni e dichiarazioni prive di alcun riscontro" per colpire il governo Berlusconi e la sua durissima politica antimafia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gbbonzanini

    08 Ottobre 2009 - 13:01

    fregatene, a pestar la coda alla serpe, devi aspettarti il morso. vai avanti così con maroni gli spezzerete le reni, e gli svuoterete il portafoglio.

    Report

    Rispondi

  • dellelmodiscipio

    08 Ottobre 2009 - 13:01

    Anch'io ho dichiaratamente votato per Berlusconi perché speravo e sapevo che col suo governo avrei ottenuto dei sostanziosi benefici, avrei potuto sperare di sottrarmi a intercettazioni, a indagini guidate e occulte sul mio comportamento spesso in contrasto con la pubblica amministrazione, avrei potuto smettere di sentirmi ogni giorno come uno in attesa di giudizio. E anche, lo ammetto, perché mi son sempre ribellato all'idea di dover sottostare a una magistratura da profondo sud, e credo che tutti capiscano quel che intendo.

    Report

    Rispondi

  • valeria78

    08 Ottobre 2009 - 13:01

    il mitico angelino amico di mafiosiera presente al matrimonio della figlia di Croce Napoli, indicato dagli inquirenti come boss mafioso di Palma di Montechiaro e morto nel 2001. Tale presenza è testimoniata da un video amatoriale della festa. Alfano, all'epoca neo-deputato all'Assemblea Regionale Siciliana, avrebbe salutato con affetto Napoli.

    Report

    Rispondi

  • antari

    08 Ottobre 2009 - 13:01

    .

    Report

    Rispondi

blog