Cerca

Venezia, anziano si impicca

per aver perso 8mila euro

Venezia, anziano si impicca
 Si è tolto la vita per aver perso 8mila euro. Un sessantatreenne di Santa Maria di Sala si è impiccato nel garage dei suoceri martedì sera. Una famiglia di provincia segnata da un’immane tragedia. L’uomo in paese era conosciuto, stimato dai suoi concittadini. Aveva un solo vizio, il gioco d’azzardo. In quelle macchinette, i videopoker, aveva speso quasi 8mila euro. Soldi risparmiati con parsimonia, bruciati nel triste sogno di una vincita che non è mai arrivata.

I figli dell’uomo, nei giorni scorsi, avevano scoperto l’ammanco. Era forse nato un piccolo diverbio, una normale discussione di famiglia. La faccenda, però, sembrava essersi chiusa lì. E invece, martedì sera, intorno alle 20.30, il 63enne ha deciso di farla finita. Ha preso una corda e si è impiccato senza lasciare tracce. Non una lettera, non un biglietto per giustificare l’estremo gesto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dellelmodiscipio

    15 Ottobre 2009 - 11:11

    Ho dovuto informarmi, per esser certo, ma avrei giurato che S.Maria di Sala era nel nord, non certo in Toscana né tanto meno nel sud. Onore e gloria al troppo onesto sessantenne, vittima sicuramente di un senso morale esasperato che gli diceva: con quella somma pagherai i tuoi debiti. In Toscana si chiamano cinicamente bischeri, al sud si dice: ma chi te l'ha fatto fare.

    Report

    Rispondi

blog