Cerca

Belluno, sentenze lumaca

giudice risarcisce tribunale

Belluno, sentenze lumaca
Carlo Sangior­gio, ex giudice civile di Bellu­no finito più volte nella bufe­ra perché considerato troppo lento nella scrittura delle sentenze, do­vrà risarcire il ministero del­la Giustizia per 4.286 euro. L'ha deciso la Corte dei Con­ti in tempi-record, visto che l'udienza si era tenuta lo scorso 15 ottobre, e questo in un certo senso è una beffa per quello che viene definito come il “giudice lu­maca”. I suoi colleghi conta­bili hanno ritenuto il magi­strato, che oggi lavora a Ro­ma, responsabile di «colpa grave» per la condanna che il ministero di via Arenula aveva subito nel 2002, quan­do la Corte d'Appello di Tren­to l'aveva costretto a pagare 6.909 euro a un paio di im­prenditori per i tempi lun­ghi con cui il tribunale di Bel­luno aveva trattato i loro processi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gbbonzanini

    16 Ottobre 2009 - 17:05

    quel sangiorgio era uno dei pochi non associati all'ANM, perchè se condannassero tutti quelli nelle sue stesse condizioni risaneremmo il bilancio della magistratura.

    Report

    Rispondi

  • brunello.faraldi

    16 Ottobre 2009 - 16:04

    poltrone, ma non è l'unico,si sono creati una casta e guai a toccarli.Non per niente i processi durano anni. Date loro lo stipendio con la velocità che impiegano a fare processi,li troverete tutti col cappello in mano sulla porta delle chiese,ad accattonare.

    Report

    Rispondi

blog