Cerca

Padova, tunisino fermato

per stupro di una minorenne

Padova, tunisino fermato
 Un tunisino è stato fermato dalla squadra mobile di Padova perché ritenuto responsabile di violenza sessuale nei confronti di una diciassettenne. L'immigrato era stato arrestato nel 2006 per altre due violenze sessuali sempre a giovani italiane. La polizia ha bloccato l'uomo, di 26 anni, regolare, dopo serrate indagini avviate il 10 ottobre scorso quando una giovane padovana è stata sottoposta a violenza sessuale. Nel corso dell'indagine, coordinata dal pm euganeo Sergio Dini, è emerso che l'uomo, solito avvicinare le ragazze minorenni alle quali offriva droga, approfittava poi del loro stato di alterazione per consumare rapporti sessuali contro la loro volontà. L'immigrato era già finito in carcere per violenza sessuale a danno di due studentesse padovane, commessa con le medesime modalità. Rocambolesca, allora, fu la sua cattura. Il fermato era in procinto di fuggire all'estero, e la circostanza accelerò l'intervento della squadra mobile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mrjeckyll

    19 Ottobre 2009 - 11:11

    Oggi accompagno la mia fidanzata a Padova per una visita medica, proprio in centro città vicino al "Santo", in pieno pomeriggio. Non ce la mando da sola, mi sentirei un imbecille, perchè conosco bene Padova, ci ho vissuto, l'ho vista fiorire, in così pochi anni ho visto sbocciare quello splendido esempio di civiltà multietnica !!! e poi, oltre a non essere un imbecille, non sono nemmeno uno sfigato perchè posso permettermi il lusso di mezza giornata libera dal lavoro. Che grande libertà, che traguardo di progresso civile: perdere soldi, accalcarsi come sardine tra gli zingari e i pendolari veneto-razzisti dentro a dei treni fatiscenti ma che costano come un €-STARTRECK per avere la garanzia di riportarsi a casa la donna invece che andare a riprendersela in ospedale. Giusto per non essere uno di quei casi che non finiscono sui giornali, o che ci finisce come un trafiletto dopo quattro anni. Un marocchino che ha stuprato qualche studentessa? E che volete che sia, in quella città !!! La stampa è libera cari signori, certo, e come no?! ma le notizie di rapine, violenze, stupri, omicidi, scippi, spacci, raket anche aggiornate e messe tutte assieme non pagano una sola pagina di lurida pubblicità, di solito fatta con tette e culi che affiancano gli articoli sinistronzi sul degrado morale a cui ci ha portato Berlusconi. Pazzesco. Chiudete il vostro giornale e andate a farvi una vera panoramica del mondo: provate a farvi un giretto, in centro città, per le strade, nei parchi, nelle periferie. E per fortuna che gli sbandati stupratori sono solo una piccola minoranza, gli altri sono tutti in moschea a fare esercizi spirituali. Amen!

    Report

    Rispondi

  • 999999

    19 Ottobre 2009 - 11:11

    Signori giudici mi raccomando, come al solito fatelo uscire solo dopo pochi giorni di galera....immaginate che sia una vostra figlia a subire una violenza così....

    Report

    Rispondi

blog