Cerca

Casalinga muore

per lavare i vetri

Casalinga muore
 È precipitata dal sesto piano, schiantandosi sul marciapiedi di fronte a una Opel Astra nera parcheggiata nel cortile retrostante del condominio.

La tragedia ieri a Favaro attorno a mezzogiorno quando Aurelia Durante, 58 anni, è salita sulla scala per pulire i vetri della finestra del soggiorno e ha perso l’equilibrio, forse a causa di un improvviso malore, cadendo nel vuoto per una ventina di metri. In quel momento la donna era sola nell’appartamento all’interno 11 di uno dei palazzi del complesso residenziale conosciuto come Quartiere Triestina 68. Il marito, Franco Tonini, 60 anni, ex docente di Meccanica all’Istituto Pacinotti, si era assentato per una decina di minuti. Giusto il tempo per controllare i pneumatici dell’auto in una officina di un amico poco lontano, in via Ca’ Ronconi.
Quando è rientrato a casa ha chiamato la moglie e non ottenendo risposta si è sporto sul davanzale dove c’erano ancora gli stracci e i prodotti detergenti, con un sinistro presentimento alimentato anche dalle grida di una vicina che uscita nello spiazzo retrostante, quello che dà sul giardino interno, si è accorta della disgrazia, avvertendo il 118.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog