Cerca

Voli di Stato, il tribunale

archivia l'inchiesta sul Cav

Voli di Stato, il tribunale
Il Tribunale dei Ministri ha archiviato l'inchiesta sui cosiddetti "voli di Stato" che vedeva indagato il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi per abuso d'ufficio. Lo hanno riferito fonti giudiziarie. Era stata la stessa procura di Roma nel giugno scorso a chiedere l'archiviazione, trasmettendo gli atti di indagine al Tribunale dei Ministri. L'inchiesta era nata da una serie di foto scattate da un fotografo sardo, pubblicate dai media in primavera, in alcune delle quali apparivano ospiti del premier sulla scaletta di un aereo dell'aeronautica militare. I voli in questione erano cinque ed erano stati effettuati sulla tratta Roma-Olbia il 24, 25 e 31 maggio, il primo giugno e il 17 agosto del 2008 e su tutti era presente il premier. I primi quattro riguardavano il soggiorno dell'allora premier ceco Mirek Topolanek mentre a bordo di quello del 17 agosto c'erano Berlusconi e alcuni suoi ospiti che dovevano rientrare da Olbia a Roma. Secondo le fonti giudiziarie, i pm avevano chiesto l'archiviazione perché è risultato che su ognuno dei voli in questione c'era una persona autorizzata. Inoltre, nella richiesta di archiviazione si sottolineava che per la procura di Roma non sussiste il reato di abuso di ufficio poiché a disciplinare l'attuazione di questi voli non ci sono disposizioni di legge ma soltanto direttive della presidenza del Consiglio dei ministri. A giugno il Consiglio di Stato ha respinto l'appello dell'associazione dei consumatori Codacons che chiedeva appunto l'abrogazione di una direttiva del governo che disciplina l'uso degli aerei di Stato. Ai primi di giugno, lo stesso Berlusconi aveva parlato dell'inchiesta sui voli di Stato come di una cosa "che non significa niente" dicendo che "sarà prontamente archiviata".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Indietrotutta

    21 Ottobre 2009 - 12:12

    Non c'è reato e questo basta per far brindare i capponi di Renzo Travaglino. Che bello Silvio non ha commesso reato, come non lo commisero Rutelli e Mastella che utilizzarono gli aerei di Stato per se e per propri familiari o amici. In questa repubblica delle banane non solo concediamo ai nostri politici di usare a nostre spese mezzi di stato per trasportare amici, familiari, cantanti e ballerine, ma siamo pure contenti se tali comportamenti comunque inaccettabili, non costituiscono reato. Evidentemente ci meritiamo i politici che abbiamo.

    Report

    Rispondi

  • Indietrotutta

    21 Ottobre 2009 - 12:12

    Non c'è reato e questo basta per far brindare i capponi di Renzo Travaglino. Che bello Silvio non ha commesso reato, come non lo commisero Rutelli e Mastella che utilizzarono gli aerei di Stato per se e per propri familiari o amici. In questa repubblica delle banane non solo concediamo ai nostri politici di usare a nostre spese mezzi di stato per trasportare amici, familiari, cantanti e ballerine, ma siamo pure contenti se tali comportamenti comunque inaccettabili, non costituiscono reato. Evidentemente ci meritiamo i politici che abbiamo.

    Report

    Rispondi

  • rugantino

    20 Ottobre 2009 - 19:07

    Quanto consuma in più un aereo se aumenta il carico trasportato? - quelle associazioni catto-asso-consumistike di ben nota marca sinistra dovrebbero dircelo chiaramente: 20, 200 500 €, di più? E' vero, c'è stato danno all'erario.... per carico indebito supplementare. Ma la cosa disgustosa è che quando il prode protettore di tali sinistre associazioni qualche lustro fa si portò in Cina, con un ALTISSIMO SENSO DELLO STATO, un centinaio di amici e parenti per 15 gg. - gita totalmente aggratise!! - e tutto a carico degli italioti, nessumo fiatò ! Nessuno ci dice nemmeno quante cose NON siano costate all'erario: - alcune stanze di palazzo Chigi ristrutturate a spese dell'SBN1; - che questo 'pandemoniato' voleva utilizzare i SUOI mezzi di locomozione, - il SUUUUOOOO elicottero, ed i SUOI 'gorilla' - ma NON gli fu mai consentito - (perkè nessuno lo ricorda, esercito di cervelli-associati-katto falce-martellati-e-formattatii??). in difesa di ki sarebbero scesi i codacons?? Le cifre, please, codacons-koglio.natori! Quanto HA risparmiato l'erario con le decine di incontri anche Istituzionali che sono avvenuti nelle residenze dell'SBN1 - A SUE SPESE!! ma già, lì c'erano le zocc.ole, e le spese rientravano! Nessuno ci dice nemmmeno quante siano e quali quelle società o cooperative che avrebbero in appalto tutte le cene-incontri-pranzi- e diavolerie varie, tutte cosucce da gestire nelle residenze di stato: è un impressionante indotto! Le cifre, please, mr codacons, Ella sattutto! Io credo non abbiano visto il becco di un euro, e sono incaz....imi, ecco il perchè del vostro intervento. Altra cosa stranissima, un tribunale di giudici che ... rinunciano alle promozioni! Roba da guinnes, avrebbero potuto sentenziare far pagare all'sbn1 un miliardo di euri di danni, che gli costava?? Hanno rinunciato agli allori mondiali per se e la loro categoria - Non abbiamo bisogno di giudici normali, cancelliamo quel corpo giudicante!

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    20 Ottobre 2009 - 19:07

    Ancora una accusa rivolta al nostro Berluska che svanisce come fumo al vento. Il "fumo" che ottenebra le menti dei suoi accusatori !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog