Cerca

Facebook, minacce di morte a Berlusconi

La Procura di Roma apre un'indagine

Facebook, minacce di morte a Berlusconi

"Uccidiamo Berlusconi" è un gruppo sorto recentemente su Facebook che ha spinto la Procura di Roma ad aprire un fascicolo con l'ipotesi di reato di minacce gravi. L'azione è stata promossa dal procuratore Giovanni Ferrara e dall'aggiunto Nello Rossi, che coordina il gruppo "Reati criminalità informatica", e dal pm Andrea De Gasperis dopo che il ministro della Giustizia Angelino Alfano ha invitato la magistratura a fare "il proprio dovere indagando, perseguendo e trovando coloro i quali inneggiando all'odio e all'omicidio commettono un reato penale”. “C'è un tema grande di sicurezza - ha detto il guardasigilli dopo la denuncia de "il Giornale" circa le migliaia di aspiranti killer del Cavaliere che impazzano sul web – che riguarda la persona del Presidente del Consiglio e io oggi ho posto questa questione nel corso del Comitato nazionale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica che si è svolto al Viminale”. Il ministro si è detto profondamente turbato dall’esistenza di forum su facebook “che inneggiano all'odio nei confronti di Silvio Berlusconi, inneggiano - ha sottolineato - all'omicidio nei confronti del Presidente del Consiglio”. “Poiché nel nostro Pese esiste l'obbligatorietà dell'azione penale - ha proseguito - io mi attendo che la magistratura faccia il proprio dovere”. Secondo Alfano, oltre che un reato penale, simili comportamenti evidenziano “un'azione disdicevole dal punto di vista morale”.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alphacento

    22 Ottobre 2009 - 10:10

    va beh le persone stupide esistono dappertutto. Sfortunatamente ci sono centinaia di gruppi di questo tipo dedicati a politici di ogni schieramento in varie nazioni. Non solo, qusto gruppi vengono dedicati anche ad attori, sportivi e altre categorie. Sfortunatamente in Italia la politica va mano a mano con l'odio e non solo a sinistra. Quando Prodi fu (sfortunatamente) al governo ci furono molti commenti di elettori del centrodestra che ricalcavano le stesse minacce che vengono dirette a Berlusconi.

    Report

    Rispondi

  • boraco

    22 Ottobre 2009 - 09:09

    cosa c'è ormai da meravigliarsi!quando si parla di (comunismo)diventa tutto un programma,,,,certo se il clima è veramente questo immaginiamoci cosa succederà se dovesse ancora una volta tornare al governo!si ammazzano anche fra di loro pur di avere una poltrona,figuriamoci con l'odio che hanno per Berlusconi cosa non farebbero pur di saperlo morto.Del resto che non hanno digerito di stare all'opposizione si sapeva...la vendetta è il loro unico scopo di vita e noi cittadini di dx siamo il loro bersaglio!!!chi non l'ha capito?.

    Report

    Rispondi

  • sosiop.italia

    22 Ottobre 2009 - 09:09

    Ma non perdete tempo a leggere tutte le stron.....che scrivono su fb.Prendete solo quello che c'è di buono e istruttivo.E non si cominci a dire oscuriamo o eliminiamo o regolamentiamo la rete.Chi si sente offeso,diffamato o altro,faccia causa,perchè risalire all'autore è fattibilissimo.E se leggete quello che ha detto un signore con tanto di nome cognome e foto a Sandra Lonardo (moglie di Mastella)?.- Ministro Alfano,pensate a riformare la ns. pseudo giustizia e fatelo bene,non come fece Vassalli e Scalfaro dopo il referendum sulla responsabilità dei giudici.Tanto lo sapete benissimo -Can che abbaia non morde.-sosiop.italia

    Report

    Rispondi

  • roaldr

    22 Ottobre 2009 - 09:09

    caro svetonio, non sempre succede così, ad esempio: ero in campeggio, riviera romagnola.Come al solito, esco dal market con Libero in mano, incontro un signore che dice "finalmente qualcuno che capisce...!"

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog