Cerca

Abusava della figlia neonata

70enne condannato a 5 anni

Abusava della figlia neonata
Ha compiuto atti sessuali sulla figlia neonata, da quando la piccola aveva meno di tre mesi: con questa accusa un settantenne è stato condannato a 5 anni e 4 mesi di carcere dal gup Edmondo Pio, del tribunale di Torino. La sentenza è stata pronunciata dopo un rito abbreviato. I fatti sono cominciati nel 2003 quando l'uomo risiedeva con la moglie e la figlia in provincia di Torino, e sono proseguiti anche dopo il trasferimento della famiglia a Roma, dove, nel 2007 la consorte dell'imputato si è presentata alla polizia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • LuigiFassone

    23 Ottobre 2009 - 09:09

    Certo che uno che legge che questo ributtante reato è stato sanzionato con soli 5 anni e rotti di carcere (ma qui non sono menzionate le eventuali riduzioni di pena eccetera...) e lo fa pima di andare a dormire,..ha incubi assicurati !

    Report

    Rispondi

  • graziella

    22 Ottobre 2009 - 17:05

    è la mente di certi individui che è bacata! come può un'uomo sano avere degli impulsi sessuali dinanzi alla figlia neonata? Quando sarà legale la castrazione sarà sempre troppo tardi!

    Report

    Rispondi

  • ziogianni

    22 Ottobre 2009 - 16:04

    ***Mi rifiuto di crederci. Spero di aver ragione. Diversamente...non esiste Dio, è soltanto una cavolata credere che la Madonna tuteli certa gentaglia e non i bambini. Alla faccia di chi va ai bagnascones della stazione e poi in chiesa a predicar cazz...!*

    Report

    Rispondi

blog