Cerca

Marrazzo, via agli interrogatori

dei quattro carabinieri

Marrazzo, via agli interrogatori
 Sono cominciati da pochi minuti nel carcere romano di Regina Coeli gli interrogatori dei quattro carabinieri arrestati dal Ros perchè accusati di aver ricattato il presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo anche grazie a un video in cui il governatore compare in atteggiamenti intimi con un transessuale. Il Gip del tribunale di Roma Sante Spinaci è giunto da qualche minuto nel carcere romano dove dovrà esaminare la richiesta di convalida del fermo emesso dalla procura di Roma nei confronti dei sottufficiali infedeli Luciano Simeone, Carlo Tagliente, Antonio Tamburrino e Nicola Peschini. I militari sono accusati, a vario titolo, di estorsione, ricettazione, violazione della privacy e violazione del domicilio. Due di loro, secondo le accuse, avrebbero fatto irruzione nel luglio scorso nell'appartamento in uso ad un transessuale in via Gradoli a Roma dove avrebbero filmato Piero Marrazzo, semi nudo, in compagnia del trans estorcendogli danaro e facendosi consegnare due assegni per un totale di 20.000 euro, mai giunto all'incasso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog