Cerca

Poggioli, Negri e Taccone

vincono il premio Cutuli

Poggioli, Negri e Taccone

La quinta edizione del Premio internazionale di giornalismo Maria Grazia Cutuli, intitolato alla cronista del Corriere della Sera uccisa con altri tre colleghi in un agguato in Afghanistan il 19 novembre del 2001, a visto la premiazione di Sylvia Poggioli, Alberto Negri e Sergio Taccone. Sylvia Poggioli, americana di origini italiane, è inviata e commentatrice alla radio pubblica statunitense Npr, emittente che vive grazie agli investimenti degli ascoltatori. A lei va il premio Stampa estera “per la profondità e l'umiltà - si legge nella motivazione del riconoscimento - con cui racconta da decenni le guerre balcaniche, le crisi mediorientali e anche le vicende del nostro Paese”. Ad Alberto Negri, inviato del Sole 24 ore, va invece il premio Stampa italiana, per la sua esperienza di questioni mediorientali e africane, ma anche, come sottolineato dal presidente della giuria il direttore del Corsera Ferruccio De Bortoli, “per l'attenzione al punto di vista dell'altro, a come ci vedono gli altri, che lo accomuna a Maria Grazia Cutuli”. Il premio al giornalista siciliano emergente va infine a Sergio Taccone, corrispondente dalla Sicilia del quotidiano "Libero" che ha contribuito a ricostruire la tragedia del mare del Natale 1996, in cui persero la vita 300 migranti al largo delle coste dell'isola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog