Cerca

Lombardo: io ho dato l'ok a case sui fiumi

E a Scaletta sorgerà un residence sul torrente

Lombardo: io ho dato l'ok a case sui fiumi
 "Sapete cosa ho firmato io? Ho firmato un decreto relativo a una delibera di giunta a seguito di uno studio portatomi, in base al quale ho declassificato il rischio di un'area del comune di Rosolini, dove un consigliere comunale deve farsi la casa. E' sul letto di un torrente e io ho firmato il decreto per declassificare il rischio. Capite? chissà quanti ne firmo senza sapere, perché c'ho tanto di carte...". Lo ha detto Raffaele Lombardo, presidente della regione Sicilia, il giorno dei funerali delle vittime di Messina, ai suoi collaboratori. La frase è stata ripresa da una tv locale e poi dal sito strill.it.
Le case costruite sui letti dei torrenti, in Sicilia, non si contano. Non sono abusive: hanno i permessi, come è "scappato" a Lombardo. Il che è peggio. A Scaletta Zanclea è in costruzione un residence, "la roccia dello jonio": decine di appartamenti sul torrente Divieto. Lo stesso che è tracimato lo scorso primo ottobre. I cittadini che avevano prenotato le case ci stanno ripensando e la minoranza vuole vederci chiaro: il piano regolatore, dicono, è da rivedere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bobbon

    28 Ottobre 2009 - 14:02

    Bisognerebbe nominare un governatore per il governatore. Costui non sa cosa firma? Ma se ne vada a giocare coi soldatini, perche' quello e' il suo livello. Che farsa permettere di costruire sul fiume DIVIETO

    Report

    Rispondi

  • S.Winston

    28 Ottobre 2009 - 10:10

    andiamo bene.......ma i siciliani che ci mettono i soldi in quelel case-navi, non si fanno due o tre domande?se ne fregano del rischio di poterci rimettere tutto, in primis al vita???

    Report

    Rispondi

  • forzadoria

    27 Ottobre 2009 - 18:06

    Ma pensa te: gli arrivano tante carte e lui firma, che ne sa di che cosa firma? Bel modo di amministrare! Almeno è sincero, ma questo è proprio l'unico pregio di un "governatore" che, naturalmente, rimarrà al suo posto, perché nel popolo della libertà dimettersi è proibito dal regolamento; e gestirà anche i soldi della ricostruzione a Messina: il signore sì che se ne intende!

    Report

    Rispondi

  • marino43

    27 Ottobre 2009 - 18:06

    Ma che bravo amministratore!!! In Italia chi riesce ad arrivare a posti di comando pubblici se ne frega di cio che firma..tanto..in galera no ci andrà mai..come qualcuno anche in questo gionale conferma!! E qui non si tratta di destra o sinistra...qui si tratta che la popolazione di ITALIOTI votano dei delinquenti..che come ho giàdetto non andranno mai in galera..e allora che si fa??? Possibile che ci siano tanti deficenti in italia...attendiamo la selezione naturale! chissà

    Report

    Rispondi

blog