Cerca

Gelmini: partirà nel 2010

la riforma della superiori

Gelmini: partirà nel 2010
A margine della registrazione del Maurizio Costanzo Show, il ministro dell’istruzione, Mariastella Gelmini, ha ribadito la sua intenzione di avviare la riforma delle superiori nel 2010. “Non ci saranno ritardi. Giovedì la Conferenza Stato-Regioni dovrebbe sbloccare il suo parere e sono ottimista, intanto noi siamo andati avanti chiedendo i pareri delle competenti commissioni. La scuola - ha detto il ministro - è il bene più prezioso che il Paese ha e dunque non possiamo accontentarci di una scuola mediocre, o buona solo a macchia di leopardo. Va collegata al mondo del lavoro perché troppe volte i diplomi e le lauree non corrispondono a opportunità concrete”. Un'attenzione particolare, secondo il ministro, va posta all'istruzione tecnica e professionale che in “alcune regioni del Paese è del tutto carente”. Quanto ai licei, Mariastella Gelmini, ha ricordato che la riforma prevede la sperimentazione dei licei musicali. “Ricostruiremo - ha detto - la formazione musicale dalla scuola elementare al conservatorio”. Infine, riferendosi a quanto detto dal presidente Obama sull'opportunità che gli insegnanti siano dei “coach” la Gelmini ha affermato: “Credo che anche nel nostro paese ci sia bisogno di rivalutare la figura dell'insegnante. Non è un lavoro per tutti ed è meglio avere qualche professore in meno ma ben preparato”. In quest'ottica va anche la decisione di cambiare le regole per il reclutamento. “Se vogliamo evitare l'insorgere di nuovo precariato - ha osservato il ministro – dobbiamo cambiare le regole. La scuola non è un ammortizzatore sociale e bisogna calibrare il numero degli insegnanti rispetto al fabbisogno. È bene - ha concluso - che a insegnare si dedichi chi ha questa vocazione e ha qualcosa da trasmettere ai ragazzi”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog