Cerca

Spara ai passanti sul fiume

"Mi abbronzo, mi spiano"

Spara ai passanti sul fiume

Milano - Quando per difendere la propria privacy, sacrosanta, si compiono gesti davvero inconsulti. B. G, un operaio 50enne di Garbagnate, che da qualche giorno era solito prendere il sole sulla riva del canale Villoresi, ha preso il “vizio” di impugnare una pistola e sparare ai passanti colpevoli, a suo dire, di spiarlo mentre si godeva la sua amata tintarella d’agosto. I carabinieri  sono intervenuti dopo che diversi residenti avevano chiamato il 112 segnalando il “bagnante pistolero” . I militari si sono appostati nei pressi del canale e lo hanno colto sul fatto, proprio mentre stava sparando ad altri due ignari passanti. Per allontanare i passanti “spioni”, B.G. usava una scacciacani e in casa sua gli agenti hanno trovato diverse altre armi: una pistola, 20 proiettili a salve e due coltelli di 20 centimetri. L’uomo,  denunciato per minaccia aggravata, esplosioni pericolose e porto abusivo di armi, con i militari si è giustificato dicendo: "Mi spiavano mentre prendevo il sole: erano dei guardoni ed io cercavo di allontanarli".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog