Cerca

Napoli, grazie al video

identificato il killer

Napoli, grazie al video

Grazie alla diffusione del video é stato identificato il killer dell'omicidio di Mariano Bacioterracino, avvenuto il 3 maggio scorso al rione Sanità. A quanto si è appreso si tratterebbe di un pregiudicato napoletano che attualmente risulta irreperibile. Si attendono nelle prossime ore i provvedimenti dei titolari dell'inchiesta, il procuratore Sandro Pennasilico e il pm della Dda Sergio Amato.

"Mai fatto il palo" - “Sono l'uomo del film, mai fatto il palo, ed ora ho paura”. Gennaro Aiello, l'uomo di 39 anni che si vede nel video diffuso dalla Procura della Repubblica di Napoli, che sembrava fosse posizionato all'esterno del bar del quartiere della Sanità come fiancheggiatore del killer che ha ucciso il pregiudicato Mariano Bacioterracino, non ci sta.

“Aiutatemi a uscire da questa follia - dice in un'intervista al Mattino pubblicata oggi - stavo prendendo una boccata d'aria, aspettando mia figlia per andare a fare compere”. L'uomo spiega che da due giorni vive “nel terrore, nello sgomento per quello che ci sta capitando”. E riferisce di conseguenze negative per la sua vita. Telefonate dalla Germania di suoi conoscenti che lo hanno visto in tv e la sospensione dal posto di lavoro.

Intanto, dopo l'iniziativa dell'ex assessore provinciale di Napoli, Francesco Borrelli, di ricompensare chi contribuisce a trovare il sicario, al vaglio degli inquirenti ci sono le prime segnalazioni per cercare di risalire al killer che, come già ipotizzato ieri, potrebbe essere uno straniero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog