Cerca

Napoli, cimitero nel caos

Spuntano teschi dalle tombe

Napoli, cimitero nel caos

Halloween con scheletri e teschi veri a Napoli. Tutta colpa di alcune vecchie lapidi che cedendo, hanno riportato le ossa dei defunti allo scoperto. Questo il macabro scenario macabro che si sono trovati di fronte i napoletani in un angolo del cimitero della Pietà, a Poggioreale, dove alcune sepolture, risalenti ad alcuni decenni e posizionate all'interno di nicchie scavate in un muro di contenimento alto circa 4 metri, hanno cominciato a staccarsi dal muro a causa delle avversità atmosferiche, lasciando intravedere scheletri e teschi. Il tutto in una zona del cimitero – quella del cosiddetto “fondo Desiderio” – dove da giorni manca anche l'acqua potabile. I cittadini che hanno i propri cari sepolti in quella zona sono esasperati e minacciano un esposto alla magistratura. “I dipendenti comunali – dicono alcuni cittadini – malgrado le nostre sollecitazioni e proteste non stanno facendo nulla per risolvere il problema idrico o per mettere a posto le lapidi. Risultato: dobbiamo portare da casa taniche d'acqua o fare le pulizie all'alba, prima che i rubinetti finiscano a secco per un calo di pressione. E le famiglie con bambini che hanno affollato il cimitero, nei giorni della commemorazione dei defunti, hanno dovuto assistere alla macabra scena delle ossa umane dietro lapidi cadenti”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog