Cerca

Bari, chiesto il processo

per Tato Greco e Tarantini

La Procura presso il Tribunale di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio per il coordinatore regionale del movimento politico 'La Puglia prima di tutto' Salvatore ('Tato') Greco, indagato per associazione per delinquere e concorso in falso nell'ambito di una delle inchieste che coinvolge anche l'attività degli imprenditori baresi Claudio e Gianpaolo Tarantini. Quest'ultimo, per il quale in questa inchiesta è stato chiesto il rinvio a giudizio, è coinvolto in altre indagini, una delle quali riguarda l'invio di escort e di ragazze immagine a feste organizzate anche presso le residenze private del premier Silvio Berlusconi. Secondo il sostituto procuratore inquirente, Roberto Rossi, che ha firmato la richiesta di rinvio a giudizio, Greco è stato socio occulto di una società gestita dai Tarantini e faceva da loro garante politico. Nell'indagine sono coinvolte 23 persone, alcune delle quali sono medici che sarebbero stati corrotti dai fratelli Tarantini con favori, soldi, viaggi e buoni benzina in cambio dell'acquisto di protesi e attrezzature ospedaliere presso le aziende del gruppo Tarantini. L'inchiesta fa riferimento a fatti verificatisi tra il 2003 e il 2006.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog