Cerca

Galan non molla il Veneto:

"Sarò ancora governatore"

Galan non molla il Veneto:

Il presidente uscente del Veneto, Giancarlo Galan, non si arrende e promette sorprese per le prossime regionali. "Tra quattro mesi - ha detto Galan, che la Lega vorrebbe sostituire con un suo candidato alla guida del Veneto - mi vedo in politica, a portare il Veneto per altri 5 anni nelle battaglie che deve fare". Il nodo candidature potrebbe essere sciolto nel prossimo vertice tra Berlusconi, Fini e Lega, domani.

“Io - ha ribadito Galan - vorrei che a guidare il Veneto ci fosse qualcuno che pensa al futuro della Regione: io penso a quello, spero che lo faccia anche qualcun altro”, sottolineando di rivolgersi ai 5 milioni di abitanti del Veneto, “che sono loro che mi hanno eletto e a loro devo un comportamento corretto e positivo”. Determinazione che ha comunicato anche al presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ma Galan non ha voluto rivelare che risposta ha ricevuto. “La settimana decisiva - ha detto - sarà quella in cui si depositeranno le liste, credo a metà gennaio”. Galan ha quindi ricordato che il Veneto, durante la sua presidenza, ha scalato molte posizioni a livello internazionale, che i competitor con i quali si confronta sono le Regioni più evolute d'Europa e il benessere è diventato superiore. “Oggi - ha detto ancora Galan - siamo corteggiati e invidiati da una gran parte del mondo e restano ancora da fare grandissime cose, e il Veneto è strattonato perché non è una regione periferica”. A chi gli ha chiesto se è capace di ribellioni, Galan ha risposto: “Quest'anno non ho dato questa impressione? Non so come andrà a finire, stiamo qui e vedremo”.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog